L’attuale generazione della Porsche 911 sarà sottoposta al restyling di metà carriera indicativamente ad inizio 2023. Parliamo del più iconico e longevo modello del marchio, nato addirittura nel lontano 1963. Un’auto che ha fatto e continua ad oggi a fare la storia delle auto sportive e da corsa. Innumerevoli le versioni lanciate nei suoi quasi 60 anni di storia.

Proprio per il sessantesimo anniversario della coupè tedesca potrebbe arrivare il facelift della serie 992. Oltre a nuovi dettagli estetici e ad un probabil upgrade delle motorizzazioni, potrebbe debuttare una versione elettrificata della Porsche 911.

Non si tratterà della 911 elettrica. Come già più volte ribadito dai piani alti di Porsche, la 911 sarà l’ultimo modello del brand a diventare auto completamente a batteria (sempre che lo diventerà).

In ogni caso sembra essere arrivata l’ora per l’introduzione di un “minimo” di elettrificazione”. La macchina, ancora camuffata, è stata avvistata al Nurburgring. dalle immagini si capisce come non si tratti di una 911 qualunque dato che tutti i finestrini sono oscurati (quasi sicuramente per nascondere le batterie collocate al posto dei sedili posteriori).

Ecco le foto spia del muletto ancora camuffato:

PORSCHE 911 IBRIDA, FOTO SPIA IN FASE DI COLLAUDO

Il bollino giallo sul lunotto posteriore indica che siamo di fronte ad un modello dotato di elettrificazione.

Stando ad una dichiarazione rilasciata dal CEO di Porsche Oliver Blume, sembrerebbe che il nome scelto per identificare la versione elettrificata sarà Porsche 911 Turbo E-Hybrid. Una sigla “importante” che darebbe priorità alle prestazioni più che all’efficienza. Sempre Blume ha precisato che, probabilmente, l’auto adotterà un sistema a 400V ed avrà “una potenza molto elevata, così come le prestazioni, e un piacere di guida di alto livello“.

Inoltre la Porsche 911 ibrida non sarà un’ibrida plug-in, per cui non dovrà essere ricaricata dall’esterno. Questo porterà miglioramenti in termini di potenza, efficienza ed emissioni, senza penalizzare l’auto a livello di prestazioni. Un ingombrante pacco batterie avrebbe senza dubbio peggiorato il comportamento dell’auto in curva ed in frenata, pezzi forti del modello.

Sotto l’aspetto motoristico la Porsche 911 ibrida potrebbe montare un 3.7 litri a 6 cilindri da almeno 650 CV, abbinato ad un’unità elettrica che potrebbe garantite un output complessivo ben al di sopra dei 700 CV. Una piccola batteria da 2-3 kWh garantirebbe il funzionamento dell’unità elettrica da circa 60-70 CV.

Il prezzo dell’auto potrebbe sfiorare i 250 mila euro con vendite entro metà 2023.