Il destino del suv d’attacco della Casa di Zuffenhausen, la Porsche Macan, è atteso ad importanti cambiamenti. Un passaggio dai motori termici a quelli elettrici che si concretizzerà nel corso dei prossimi anni con l’obiettivo di dar vita ad auto potenti, ma sempre meno inquinanti.

La Porsche Macan, dopo il primo restyling del 2019 ed il definitivo abbandono delle motorizzazioni a gasolio, è attesa ad un secondo facelift nel 2022. Questo le regalerà un nuovo look che esteticamente la farà assomigliare alla nuova generazione in arrivo nel 2023.

Sì, perchè almeno per un peroodo iniziale, la Porsche Macan sarà disponibile sia con motori a benzina che con propulsori elettrici. In pratica il modello sarà un po’ come accade oggi per le Peugeot 2008 e 208 e per le Opel Mokka e Corsa. Le immagini presentate nell’articolo sono state prese dal filmato pubblicato sul sito tedesco di informazione motoristica Auto Bild, al seguente link:

PORSCHE MACAN 2022

RESTYLING DEL 2022

Oltre ai ritocchi estetici ed a miglioramenti tecnologici, il facelift della Porsche Macan 2022 potrebbe portare miglioramenti in termini di potenza sui propulsori. Probabilmente la gamma motorizzazioni non cambierà con i turbo benzina da 4 cilindri e 2.0 litri, da 6 cilindri a V e 3.0 litri e di 2.9 litri sempre a 6 cilindri. Questi potrebbero ricevere una manciata di cavalli in più. Non dovrebbero arrivare versioni ibride, ma mai dire mai. Avremo anche ritocchi nell’abitacolo con comandi touch ed un sistema di infotainment di derivazione Cayenne.

PORSCHE MACAN ELETTRICA

Attesa a cavallo tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023, la Porsche Macan a batterie sarà basata sulla piattaforma PPE (Premium Platform Electric). La base sarà la stessa della futura Audi A6 e-tron e del suv Audi Q6 e-tron. non è escluso che il modello possa assumere anche un nome differente dal semplice e scontato Macan EV. Sull’auto ci aspettiamo motorizzazioni potenti, magari di derivazione Taycan.

L’architettura di ricarica ad 800 V permetterà di avere almeno un centinaio di km di autonomia in pochi minuti tramite colonnine fast. Il suv inoltre prevederà versioni con autonomie comprese tra 500 e 650 km e potenze tra i 400-420 CV e gli oltre 600 CV. Prestazioni interessanti con velocità massime tra i 230 ed i 250 km/h autolimitati e 0-100 tra i 6 ed i 4 secondi netti. Il prezzo d’attacco del nuovo suv elettrico potrebbe attestarsi sugli 80 mila euro.