Renault ha presentato il restyling di metà carriera della sua vettura di segmento C Renault Megane. Le novità estetiche sono quasi impercettibili, ma sotto al cofano arrivano importanti novità. Il debutto della Renault Megane facelift è fissato per l’estate anche se alcune motorizzazioni che completeranno la gamma potrebbero arrivare leggermente più tardi.

Sotto l’aspetto estetico la nuova Renault Megane mostra piccoli ritocchi nella zona dei fari anteriori ora dotati di tecnologia Full LED Pure Vision e delle prese d’aria. Arrivano anche nuove tinte denominate Solar Copper, Baltic Grey ed Highland Grey. Per gli interni tanta tecnologia con il sistema di infotainment Easy Link installato su touchscreen da 9,3 pollici. Ecco anche la strumentazone digitale su schermo da 10,2 pollici. Per la sicurezza arrivano nuovi ADAS come l’Adaptive Speed Control con funzione Stop&Go ed il Lane Centering Assistance e che lavora fino a 160 km/h. In questo modo la Renault Megane prevede sistemi di ausilio alla guia autonoma di secondo livello.

RENAULT MEGANE E-TECH, L’IBRIDA PLUG-IN

Il restyling di metà carriera della Megane porta in dote la prima versione ibrida ricaricabile della storia della segmento C francese. Si chiamerà Renault Megane E-Tech. La tecnologia è quella della Captur. Un motore aspirato da 1.6 litri è stato abbinato a due propulsoei elettrici per una potenza totale di 160 CV. L’autonomia dichiarata in modalità elettrica nel ciclo WLTP piò raggiungere i 65 km in città (con velocità massima di 135 km/h), merito di un pacco batterie da 9,8 kWh. La velocità massima dovrebbe superare di poco i 200 km/h con scatto da 0 a 100 in circa 9,3 secondi.

La versione ibrida sarà disponibile inizialmente con carrozzeria sw, poi arriverà anche la variante a due volumi. Il prezzo della megane E-Tech non è ancora noto, ma dovrebbe aggirarsi nell’ordine dei 32-33.000 €.

GLI ALTRI MOTORI

Sotto al cofano della nuova Renault Megane avremo anche unità termiche convenzionali a benzina ed a gasolio. A benzina avremo il 1.3 TCe da 15, 140 e 160 CV. Più avanti arriveranno anchei 1.0 TCe da 100 e 120 CV (quest’ultimo andrà a rimpiazzare il 1.3 da 115 CV). A gasolio viene riproposto il 1.5 Blue dCi da 95 e 115 CV. I prezzi rimarranno in linea con il listino attuale. la versione a benzina da 100 CV dovrebbe avere un prezzo d’attacco di circa 19.500 €.

Rimane a catalogo la potente versione R.S. dotata di motore da 1.8 litri con 300 CV e 400 Nm di coppia massima che arriva a 420 Nm optando per la trasmissione eutomatica EDC. Prevista anche la versione quasi da gara denominata Trophy.