E’ arrivata. E’ pronta. La nuova di Suzuki GSX-S 1000. Poco tempo fa la casa giapponese l’aveva annunciata con un video teaser, ma ora la svela nella sua completezza. Con linee molto spigolose, questa Naked è pronta per entrare a far parte del neo-segmento che si è venuto a creare, quello delle street-figther. Naked dalle alte prestazioni. Combattenti stradali che bruciano le gomme.

Linee aggiornate. Nuovo stile che mette al centro il nuovo gruppo ottico a 3 led verticali. Presentata nel classico Metallic Triton Blue, ma disponibile anche in altre due colorazioni, il Mat Mechanical Gray e Glass Sparkle Black.

Telaio in alluminio bitrave. Focellone identico al vecchio con un doppio braccio. Le sospensioni regolabili migliorate. Anteriore rovesciata KYB da 43 mm e dietro monoammortizzatore regolabile nel precarico e nell’estensione. L’impianto frenante Brembo non cambia, da 310 mm all’anteriore con pinza a quattro pistoncini. Le ruote con sei razze montano pneumatici Dunlop Sportmax Roadsport 2. Peso che sale a 214 Kg.

Motore

Il motore sotto la sella è un quattro cilindri e 1000 di cilindrata, con doppio albero camme in testa. Sviluppa 152 CV a 11.000 giri/min, ma a causa delle normative sulle emissioni, essendo diventato euro 5, la coppia cala, ora a 106 Nm a 9.000 giri/min. Nel video di presentazione si vede come gli ingegneri abbiano migliorato l’erogazione della coppia che ora è più stabile e potente ai “medi” giri.

Nell’accelerazione 0-200 metri, la casa dichiara che è il tempo è sceso di circa un decimo. Il quattro cilindri migliora anche nel sistema della frizione. Monta il Suzuki Clutch Assist System, il sistema va ad ammorbidire inoltre la leva così diventando più leggera per il pilota. Questa miglioria di frizione assistita va principalmente a migliorare il vecchio sistema antisaltellamento e lo rende ancora più efficiente.

L’elettronica si sviluppa ulteriormente aggiungendo le tre riding mode (Active, Basic, Confort) e insieme anche il nuovo controllo di trazione che sale, da tre, a cinque livelli di scelta. Sono di serie anche il ride by wire, il quick-shift bidirezionale e il Low RPM sistem, utile soprattutto in città. Tutte queste funzionalità si raggruppano nel nuovo display multifunzionale LCD a colori. Esso comprende oltre alle funzioni di base, livello benzina, contagiri, tachimetro, settaggio traction control, riding mode c’è anche il Lap timer.

Il prezzo è di 13.190 euro e la moto è ordinabile nei concessionari da Giugno 2021. La nuova Suzuki GSX-S 1000 si mette in pari, o addirittura supera, la concorrenza alzando l’asticella e chiamando in causa, sfidando, così, le altre case motociclistiche.