Parcheggio al centro commerciale, con il trucchetto di WhatsApp ritrovi l’auto in un minuto

Quante volte è capitato di parcheggiare l’auto e di non ricordare più dove è stata lasciata? Spesso si pensa sia stata rubata, a questo punto ci si fa prendere dal panico e dalla confusione.

Parcheggio al centro commerciale
Parcheggio al centro commerciale – Motori.News

Poi fortunatamente si ricorda il punto esatto magari trovando il punto di riferimento adatto ed ecco risolto il problema certamente con l’aiuto di un po’ di fortuna.

Nel peggiore dei casi, si rimane fermi o a girare per i parcheggi alla ricerca disperata dell’auto perdendo tanto tempo, per esempio nei parcheggi dei grandi centri commerciali oppure al cinema, questa è la cosa più fastidiosa che possa capitare.

Cosa succede quando parcheggiamo la macchina

Una volta lasciata l’auto si entra tranquillamente al centro commerciale, si passano delle ore all’interno dei negozi, si fanno compere, si dimentica in fretta dove era parcheggiata la macchina. Per questo una volta finito si trascorrono minuti, se non intere ore a passare in rassegna le targhe e a guardare paraurti per poi ritornare a casa nervosi.

Certo è che questo non è il modo migliore per finire la giornata. Ecco perché scoprire che semplicemente utilizzando WhatsApp si può risolvere il problema è la cosa più bella in assoluto, che cambia la vita.

fila macchine parcheggiate
Auto – motori.news

Le novità della nuova versione WhatsApp

A proposito di ciò, c’è una nuova versione dell’app più utilizzata in tutto il mondo che sta già rivoluzionando le nostre vite. WhatsApp negli ultimi giorni ha aggiunto alle normali funzioni, delle grandiose novità.

C’è per esempio la Community, in cui riuniscono i gruppi per organizzare feste ed eventi di qualunque genere, è stato aggiunto anche il traduttore immediato che funziona tramite Google Translate per semplificare le conversazioni in qualunque genere.

Poi si ha la possibilità di fare gli screenshot soltanto ad alcuni messaggi ricevuti o mandare messaggi a se stessi, per esempio per ricordarsi degli impegni. C’è chi pensa sia una funzione assurda o inutile, in realtà l’autoanalisi può tornare utile in tante occasioni.

Per esempio  l’app di messaggistica più usata al mondo può essere utilizzata come blocknotes, si dispone peraltro della cancellazione delle conversazioni entro 24 ore. Ma eccoci arrivati al dunque, toccando la dicitura posizione si può annotare la posizione dell’auto.

In questo modo si invia la posizione a se stessi, quindi non si deve fare altro che aprire il messaggio e andare a cercare il veicolo, senza perdere un solo secondo di tempo in più. Nulla di più utile è stato mai sperimentato fino ad ora.