La quarta serie della Scenic, in commercio dal 2016, ha cambiato enormemente il suo design seguendo un po’ le tendenze del momento. Abbandonate le linee di una semplice monovolume, si è irrobustita nelle forme strizzando l’occhio ad un crossover, pur conservando le doti di vettura multispazio, comoda per le famiglie e per i lunghi viaggi. Motori.news ha provato la versione a gasolio 1.6 dCi in allestimento Bose Energy con cambio manuale di Scenic e Grand Scenic.

LINEA E DIMENSIONI
Come già accennato la linea della Renault Scenic richiama più quella di un suv di medie dimensioni che quella di una monovolume. Muso più alto rispetto al passato, grandi cerchi in lega da 20″, finestrini laterali più sottili e quella decorazione nella carrozzeria tra le due portiere, con tanto di baffo cromato, le conferiscono un aspetto muscoloso. La prerogativa di quest’auto rimane comunque quella di una monovolume media, comoda per viaggiare in 5 con bagagli al seguito. Con 441 cm di lunghezza e 273 cm di passo, lo spazio a bordo è superiore alla media, anche per passeggeri di alta statura. Il vano bagagli è molto capiente e con 506 litri è paragonabile a quello delle station wagon di grandi dimensioni. Stesse considerazioni si fanno per la Grand Scenic che, con 22 cm in più di lunghezza, può ospitare fino a 7 passeggeri, a patto di rinunciare al vano di carico che si riduce a 189 litri. Unico piccolo neo di quest’auto è la massa di oltre 1500 kg, non eccessivi visti i 131 CV del motore, ma comunque da tenere presente nel caso si voglia optare per le motorizzazioni d’attacco e per la versione a 7 posti.

Renault Scenic 1.6 dCi 130 Energy Bose

PRESTAZIONI E CONSUMI
La Scenic è un’auto da famiglie, progettata per effettuare lunghi viaggi nel massimo relax. Il motore 1.6 dCi a gasolio da 131 CV non è un fulmine (190 km/h di velocità massima ed 11,4 secondi per lo 0-100 km/h) specie se utilizzato in modalità Eco, ma ben si adatta alle andature autostradali. Un po’ di rumorosità si avverte se si preme a fondo sul pedale dell’acceleratore, dettaglio trascurabile quando l’obiettivo non sono gli scatti brucianti, ma il piacere di guida. Su strada la Renault Scenic si comporta bene sia in curva che in frenata, un po’ di vibrazioni si avvertono sulle pavimentazioni sconnesse (pavè in primis) visti i cerci da 20″ e qualche fruscio si sente oltre i 90 km/h. Bene il cambio manuale a 6 marce, con rapporti piuttosto lunghi per privileggiare i consumi; chi vuole il confort assoluto, però, punti sulla versione da 160 CV con cambio robotizzato EDC.
Il serbatoio di 52 litri consente un’autonomia di oltre 800 km se si guida in maniera accorta; i 15 km/litro si raggiungono abbastanza facilmente nei tragitti fuori città.

Renault Grand Scenic 1.6 dCi 130 Energy Bose

VITA A BORDO ED OPTIONAL
Renault Scenic è sinonimo di comodità: non siamo di fronte ad un’auto di lusso, ma nulla manca a questa vettura per poterla definire un comodo salottino da famiglie. Tanti sono gli accessori dedicati anche ai bambini come i tavolini pieghevoli sullo schienale dei sedili anteriori. La versione Energy Bose costa poco più di 31.000 € (1.500 € in più per la Grand Scenic) ed offre di serie: Bose Sound System, cerchi in lega da 20‘’ Quartz, Cruise Control, Easy Access System II, fari fendinebbia, freno di stazionamento elettronico, fari Full LED PURE VISION, vetri oscurati, radio digitale Arkamys, Renault Multi-Sense® e Ambient Lighting, Renault R-Link2 con schermo capacitivo da 8,7″,sensori di parcheggio anteriori e posteriori, sistema One-Touch, rilevatore di stanchezza, retrovisori esterni Shiny black, retrovisore interno fotocromatico, volante in pelle nappa, selleria misto tessuto/ecopelle, Visio System e Tinta Be-Style. Noi abbiamo avuto il piacere di guidare due allestimenti, il primo per la Scenic da poco meno di 33.000 € con in aggiunta Head-up display, ruotino di scorta, avviso distanza di sicurezza, Pack Bose (Sensore angolo morto, Sensori laterali, Easy Park Assist, Parking Camera), Cruise Control Adattivo e Vernice metallizzata be style; il secondo, sulla Grand Scenic, con anche il tetto panoramico fisso con tendina elettrica e vernice Be-Style Milano al prezzo di 35.700 €. Non c’è che dire, attingendo dalla lista degli optional la versatilità della famiglia Scenic/Grand Scenic è infinita. Fatevi un giro nelle concessionarie e di certo troverete il modello fatto su misura per voi.

Renault Grand Scenic 1.6 dCi 130 Energy Bose

PREGI
Vita a bordo e spazio in abbondanza
Design ricercato

DIFETTI
Manca un po’ di brio se si spinge a fondo sull’acceleratore
Vibrazioni in accelerazione e fruscii ad andatura sostenuta