Dopo quella del 9 febbraio a Roma ci saranno altre due domeniche ecologiche che porteranno al blocco quasi totale del traffico all’interno della fascia verde. Le date sono quelle del 23 febbraio e del 29 marzo 2020. La zona interdetta alla circolazione dei veicoli è riportata nella foto successiva:

Il blocco del traffico per le domeniche ecologiche a Roma seguirà i seguenti orari: 07.30-12.30 e 16.30-20.30. Le domeniche ecologiche permetteranno ai cittadini di poter circolare liberamente anche per le strade solitamente trafficate. Anche i mezzi di trasporto offriranno un servizio potenziato per supplire all’impossibilità di circolare in auto.

Il divieto di circolazione coinvolge tutte le vetture a gasolio (anche le Euro 6 di ultima generazione), le auto a benzina sino ad Euro 5 compreso e tutte le moto a 4 tempi precedenti alle Euro 3 ed i ciclomotori a 2 ruote a 4 tempi precedenti alle Euro 2.

E’ prevista una deroga particolare per:

  • Veicoli elettrici;
  • Veicoli ibridi;
  • Veicoli a gas (Metano e GPL) in abbinamento con benzina;
  • Mezzi per disabili;
  • Veicoli in car sharing;
  • Tutti i mezzi di serviziom di pubblica utilità e di rappresentanza;
  • Veicoli in car pooling.

Sarà potenziato anche il servizio di controllo da parte delle forze dell’ordine. Per chi verrà sorpreso a circolare per le vie di Roma in mancanza di requisiti idonei la sanzione andrà dai 163 ai 658 euro ed in caso di recidività si arriverà sino alla sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

Per far calare lo smog durante le stesse domeniche di blocco del traffico, su tutto il territorio comunale di Roma gli impianti di riscaldamento non potranno superare i 18 gradi per quanto riguarda edifici residenziali, uffici, negozi, chiese e luoghi di culto o adibiti ad attività ricreative e sportive, e i 17 gradi nel caso di edifici industriali e artigianali. Questa decisione non andrà comunque a toccare ospedali e case di cura.