Phillip Island, un anno dopo la storia si ripete.

Jonathan Rea, ancora lui come nel 2016 porta a casa la doppietta gara1-gara2 nella terra dei canguri. Un dominio, quello del britannico in Australia, che va avanti da 3 anni, con 5 vittorie su 6 gare.
Questa volta ha dovuto faticare di più rispetto alla passata stagione, arrivando a giocarsi la vittoria sul rettilineo con il ducatista Davies in entrambe le prove, portando comunque il suo “mostro verde” sul gradino più alto del podio.

GARA 1

Grande gara con una spettacolare battaglia fino all’ultima curva tra Rea e Davies, con Tom Sykes che ha invece tagliato il traguardo in terza posizione, davanti ad un ottimo Alex Lowes, che per alcuni giri è stato in testa alla gara.

Rammarico per Melandri che nella prima gara al rientro in sbk dopo la lunga pausa è stato autore di un dritto a 8 giri dalla fine; peccato perché era in lotta per le posizioni di testa. Medesima sorte è toccata a Lorenzo Savadori, caduto alla curva 6 quando mancavano
ancora 17 giri.

Eccellente ed inaspettata prestazione per Leon Camier che ha concluso la gara con un distacco di soli tre secondi da Rea e completa
una top 5 tutta britannica.

Top ten completata dagli spagnoli Xavi Fores, Jordi Torres, seguiti da Eugene Laverty, Michael van der Mark e Randy Krummenacher.
In grande difficoltà la coppia di piloti Honda, Nicky Hayden e Stefan Bradl che hanno concluso rispettivamente in 11esima e 15esima
posizione.

L’ORDINE D’ARRIVO – GARA1

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 22 laps

2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +0.042s

3. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +1.050s

4. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 +1.082s

5. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR +3.002s

6. Xavi Fores ESP Barni Ducati 1199R +3.320s

7. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR +8.725s

8. Eugene Laverty IRE Milwaukee Aprilia RSV4 +12.135s

9. Michael van der Mark NED PATA Yamaha YZF-R1 +12.180s

10. Randy Krummenacher SWI Puccetti Kawasaki ZX-10R +12.439s

11. Nicky Hayden USA Red Bull Honda CBR1000RR SP2 +19.344s

12. Markus Reiterberger GER Althea BMW S1000RR +21.336s

13. Roman Ramos ESP Team Go Eleven Kawasaki ZX-10R +24.866s

14. Alex de Angelis SMR Pedercini Kawasaki ZX-10R +24.902s

15. Stefan Bradl GER Red Bull Honda CBR1000RR SP2 +28.936s

16. Riccardo Russo ITA Guandalini Yamaha YZF-R1 +39.404s

17. Ayrton Badovini ITA Grillini Kawasaki ZX-10R +42.941s

18. Ondrej Jezek CZE Grillini Kawasaki ZX-10R +48.043s

Non arrivati al traguardo:

Marco Melandri ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R

Josh Brookes AUS ER Motorsports Yamaha YZF-R1

Lorenzo Savadori ITA Milwaukee Aprilia RSV4

GARA 2

La seconda prova sul circuito australiano è stata la copia di quella del giorno prima.
Rea ha gestito le gomme per circa due terzi dellla gara, salvo poi sfoderare l’offensiva nel finale e garantirsi la vittoria finale sul sempre presente Chaz Davies, ancora beffato sul finale dal campione della Kawasaki.

A rendere lo spettacolo ancora più andrenalinico è stato Marco Melandri, sul terzo gradino del podio e con grandi segnali di ripresa dopo la caduta in gara 1.

Non brillano le Aprilia di Laverty e Savadori (decimo e nono) che dovranno lavorare parecchio per recuperare il gap da Kawasaki e Ducati.
Da segnalare anche l’undicesimo posto di Alex De Angelis nel giorno del suo trentaquattresimo compleanno.

L’ORDINE D’ARRIVO – GARA2

1. Jonathan Rea – Kawasaki

2. Chaz Davies – Ducati + 0.025

3. Marco Melandri – Ducati + 0.249

4. Alex Lowes – Yamaha + 0.956

5. Xavi Fores – Ducati + 2.320

6. Tom Sykes – Kawasaki + 4.781

7. Michael van der Mark – Yamaha + 7.307

8. Leon Camier – MV Agusta + 9.756

9. Lorenzo Savadori – Aprilia + 11.135

10.Eugene Laverty – Aprilia + 20.123

11. Alex De Angelis – Kawasaki + 25.799

12. Josh Brookes – Yamaha + 25.879

13. Markus Reiterberger – BMW + 25.917

14.Roman Ramos – Kawasaki + 26.292

15. Stefan Bradl – Honda + 28.440

16. Randy Krummenacher – Kawasaki + 33.679

17. Ondrej Jezek – Kawasaki + 1’13.561.

Non arrivati al traguardo:

69 N. Hayden – Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR

86 A. Badovini – Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R

84 R. Russo – Guandalini Racing Yamaha YZF R1

81 J. Torres – Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR

La classifica del mondiale:

1. Jonathan Rea – Kawasaki – 50

2. Chaz Davies – Ducati – 40

3. Tom Sykes – Kawsaki – 26

4. Alex Lowes – Yamaha – 26

5. Xavi Forés – Ducati – 21

6. Leon Camier – MV Agusta – 19

7. Marco Melandri – Ducati – 16

8. Michael van der Mark – Yamaha – 16

9. Eugene Laverty – Aprilia – 14

10. Jordi Torres – BMW – 9 

11. Lorenzo Savadori – Aprilia – 7

12. Alex De Angelis – Kawasaki – 7

13. Markus Reiterberger – BMW – 7

14. Randy Krummenacher – Kawasaki – 6

15. Nicky Hayden – Honda – 5

16. Roman Ramos – Kawasaki – 5

17. Joshua Brookes – Yamaha – 4 

18. Stefan Bradl – Honda – 2