sbk-gp-qatar

Il propagarsi del Coronavirus sta diventando sempre di più una vera e propria minaccia anche nel mondo della Superbike. Sia la FIM (Federazione Italiana Motociclistica) che la Dorna (società spagnola che gestisce la parte commerciale di eventi sportivi soprattutto motociclistici), hanno ufficializzato la cancellazione del round del Qatar in programma dal 13 al 15 marzo. La causa madre, ovviamente, riguarda le rigide restrizioni imposte dal Governo locale che condiziona l’approdo del Paese asiatico di cittadini provenienti da specifiche zone a rischio, in primo luogo l’Italia. Ed è proprio dal Bel Paese che dovrebbero partire la maggior parte degli addetti ai lavori e staff tecnico che lavorano sia in SBK che in MotoGP. Il recupero della gara di Losail sarà a data da destinarsi.

Abolito il round di Losail, arriva il comunicato ufficiale

Questo a seguire è il comunicato stampa ufficiale emanato dalla collaborazione di FIM e Dorna. Ecco quanto si evince:

Le restrizioni sugli ingressi aerei costringono a posticipare il secondo appuntamento del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike (in programma dal 13 al 15 marzo). FIM e Dorna WSBK Organization sono spiacenti di comunicare che il Round Acqua Lauretana del Qatar del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike sarà posticipato a data da destinarsi.

A causa dell’emergenza globale legata alla diffusione del coronavirus il Qatar ha deciso di adottare delle misure che riguardano gli ingressi aerei nel Paese che in primo luogo riguardano chi arriva dall’Italia. Tutti coloro che provengono dall’Italia o che sono transitati sul suolo italiano nelle ultime due settimane saranno sottoposti direttamente a un periodo di quarantena della durata minima di 14 giorni.

La presenza italiana nel WorldSBK sia in pista che fuori è fondamentale e quindi per questo motivo è stato deciso di posticipare il Round Acqua Lauretana del Qatar a data da destinarsi. Ulteriori aggiornamenti saranno comunicati appena possibile”.

SBK 2020: Round Qatar, quando si potrà recuperare?

Nelle passate stagioni la gara del Qatar era quella conclusiva del calendario, mentre a partire dal 2020 il round di Losail è diventato il secondo appuntamento stagionale e dovrà per forze maggiori saltare. Dopo la cancellazione del GP del Qatar in MotoGP, sarebbe stata scontata anche l’abolizione in Superbike. Dopo alcune indiscrezioni ecco giungere il comunicato ufficiale. La domanda che tutti si stanno ponendo è quando verrà recuperata la data dell’appuntamento. E’ risaputo che il calendario del campionato delle derivate è molto più fitto rispetto a quello della classe regina e quindi questo fa ben sperare per un possibile recupero. Il round verrà recuperato più in là e la data precisa verrà comunicata non appena si raggiungerà un accordo.

La decisione, ovviamente, è limitata dalla diffusione dell’emergenza Coronavirus che sta mettendo spalle a muro il mondo intero. Si presume che si dovrà attendere alcuni mesi (probabilmente verso la fine della stagione 2020) prima di potersi spostare nel Paese asiatico e correre il round di Losail. Per avere una certezza occorrerà solamente aspettare comunicazioni dai vertici della Superbike attese nelle prossime settimane. Staff tecnico e piloti sono attesi in Spagna per il terzo round stagionale, che si disputerà sul circuito di Jerez de la Frontera dal 27 al 29 marzo.