Se hai questo accessorio non omologato, ti levano pure le mutande | La multa è salatissima

Il Codice della Strada vieta, per una questione di sicurezza, di poter circolare in moto o in scooter senza specchietti retrovisori. Inoltre, risulta essere fondamentale che lo/gli specchietti presenti non siano danneggiati oppure non omologati. Andiamo alla scoperta di notizie utili su questo accessorio, in modo tale da ridurre al minimo il rischio di incappare in multe molto salate.

Specchietto non omologato
Se hai questo accessorio non omologato sono guai – Motori.nes

Circolare in moto senza specchietti retrovisori non è consentito. Infatti, il Codice della Strada attraverso l’articolo 72 comma 1 lettera d informa che “i ciclomotori, i motoveicoli e gli autoveicoli devono essere equipaggiati con dispositivi retrovisori”. Il viaggiare con un accessorio che vi permetta di poter controllare in ogni momento cosa succeda alle vostre spalle, dunque, non è solo una scelta consigliata ma un vero e proprio obbligo!

Lo specchietto retrovisore è fondamentale, quindi. Molte volte vediamo alcuni motociclisti in strada sprovvisti di questo accessorio. Ma questa assenza mette a serio rischio la sua incolumità e quella di tutte le altre persone in strada, dagli automobilisti e motociclisti fino ai pedoni. Non basta, quindi, voltare la testa. Questa mossa è consigliata in alcuni casi, mentre in altri è assolutamente vietata o, comunque, sconsigliata. Lo specchietto retrovisore vi permette di tenere tutto sotto controllo sempre.

Guardare nello specchietto prima di intraprendere un’azione in strada – sorpasso, manovra o altro – è la mossa giusta da fare sempre!

Lo specchietto retrovisore è fondamentale per la sicurezza stradale!

Specchietto
L’importanza dello specchietto retrovisore – Motori.News

Oltre all’assenza dello specchietto, si può incorrere in multe anche nel caso in cui essi siano danneggiati oppure non omologati. Prestate, quindi, attenzione anche a ciò! Per essere validi gli specchietti retrovisori devono possedere il marchio di omologazione CE.

Ma quanti specchietti si devono avere? Uno o due? La risposta è molto semplice! Nel caso la vostra moto abbia come dato tecnico una velocità massima inferiore a 100 km/h, allora  sarà necessario un solo specchietto. Esso andrà posto sulla parte sinistra del veicolo negli Stati in cui la circolazione è a destra, come accade nel nostro Paese.

Se, invece, la velocità massima del vostro mezzo a due ruote sia superiore ai 100 km/h, allora sarà obbligatoria la presenza di due specchietti retrovisori, uno a destra e uno a sinistra!

In che multa si può incappare?

Specchietto moto multa
Lo specchietto assente o danneggiato vi mette a rischio multa – Motori.News

Nel caso in cui la polizia dovesse fermarvi e trovarvi senza specchietto o con esso danneggiato o non omologato, il rischio di incorrere in multe molto salate è scontato! Infatti, la multa può essere compresa fra gli 87 e i 344 euro, a seconda se lo specchietto sia assente, danneggiato oppure non omologato.

Ma non è finita qui. Infatti, la multa potrebbe essere ancora più salata nel caso in cui gli agenti dovessero riscontare una violazione dell’articolo 78, cioè le “modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione e aggiornamento della carta di circolazione”. In tal caso, oltre a una multa salata compresa fra i 430 a 1.731 euro, ci potrebbe anche essere il ritiro del certificato di circolazione.