Vi presentiamo il primo suv di casa , prodotto in Repubblica Ceca con design spagnolo e base tedesca; cugina della VW Tiguan questa Ateca non ha nulla da invidiare alle sue concorrenti. Nasce sulla piattaforma del gruppo Volkswagen MQB, per raggiungere quei clienti che vogliono dominare la strada stando attenti a consumi e prezzo d’acquisto.

DESIGN

Un design palesemente derivato dalla Leon, iniziando dai fari a LED anteriori e finendo con la calandra che racchiude il logo Seat. Profilo deciso con nervature tese che vanno ad armonizzarsi sul posteriore dove troviamo anche qui luci a Led. Il posteriore, forse un po’ banale, è la parte meno riuscita secondo noi, mentre nel complesso ha un’armonia di forme che nemmeno il Tiguan riesce a raggiungere. Non è grandissima ma nemmeno piccola, grandezza da città, sfruttabile soprattutto da una famiglia di 4 persone. L’interno è molto tradizionale e riprende in pieno gli interni della Leon in tutto e per tutto, forse con qualche piccola miglioria di poco conto.Tra le bocchette dell’aria centrali troviamo il touchscreen di 8” dell’infotainment di cui abbiamo apprezzato il sensore di prossimità: avvicinando la mano vengono visualizzate le opzioni per comandarlo!

COMFORT

Lo spazio all’interno è tanto, tranne che nel posto centrale del divanetto posteriore che non è comodissimo. Dietro c’è spazio sia per le gambe che per la testa, davanti la plancia, poco ingombrante, aiuta ad avere una percezione di maggiore ampiezza. Molto comodo il porta cellulare, che è anche carica batterie wireless, e molto utile è il telecomando per accendere il riscaldamento a distanza fino ad un massimo di 600 metri. Non ci sono piaciute le porte usb non illuminate, difficili da individuare di notte. Molto pratiche le maniglie nel bagagliaio per abbattere i sedili posteriori, peccato che il pavimento non rimanga piatto. Facile da estrarre il gancio di traino, su richiesta, e molto utili le barre sul tetto.

QUALITA’

La qualità è tipica tedesca anche se troviamo delle pecche non indifferenti, per esempio sui pannelli porta la qualità potrebbe essere superiore vista la categoria dell’auto. Assemblaggi precisi, plastiche morbide nei punti più in vista, e l’uso della pelle nei sedili alza la percezione di qualità. Da record l’insonorizzazione che rende i viaggi davvero confortevoli e silenziosi. Sicuramente l’influenza del gruppo Volkswagen è davvero presente su questo suv spagnolo.

SU STRADA

Questo 2.0 TDI da 150 CV è davvero brillante, basti pensare ai soli 8,5 secondi per lo “0-100”. Non è un motore proprio economo però sa dare soddisfazioni quasi da sportiva. La Ateca non è pensata per una guida sportiva, però è davvero maneggevole da guidare quindi consente anche un po’ di divertimento se lo si vuole. Forse avremmo voluto una frizione leggermente più morbida visto il comfort complessivo. I consumi non sono male si aggirano intorno ai 17/18 km con un litro, ricordandoci che è un’auto 4drive.

PREZZI

Uno dei punti forti di quest’auto è il prezzo: partiamo da poco sopra i 23.000 euro e si raggiungono facilmente i 30.000 avendo però un auto completa. Per questo 2.0 TDI 4 drive i prezzi salgono di molto. Seat è famosa per avere ottime promozioni, quindi vi consigliamo di farvi fare un preventivo in concessionari e magari di trattare un po’ sul prezzo.

CONCLUSIONI

Un’auto che si inserisce in un mercato già saturo, ma che vuole distinguersi per la sua solidità e per il suo prezzo davvero competitivo. Se volete una tedesca da usare in città, fuori città e magari anche per piccoli sterrati, questa è l’auto giusta per voi. Non sarà l’auto tecnologicamente più avanzata o dal design più futuristico, ma secondo noi è una scelta davvero intelligente che non deluderà anche il più esigente dei clienti. Consigliatissima come primo suv!!!!!!