Semaforo, €180 di multa per chi fa questo: punti azzerati subito

Il semaforo è un dispositivo che regola la circolazione nelle piccole e nelle grandi città, rendendola più sicura per chiunque, per gli automobilisti, per i mezzi pesanti, per i motociclisti ma soprattutto per i pedoni che nella maggior parte dei casi hanno la peggio.

Semaforo, 180€ di multa
Semaforo, 180€ di multa – Motori.News.it

Eppure, nonostante la presenza del semaforo, degli autovelox, delle pattuglie che controllano la strada di persona, ci sono degli errori che un po’ tutti gli utenti commettono, dai quali bisognerebbe tenersi ben lontani per evitare di ricevere delle multe esageratamente elevate e molto di più. 

Per motivi banali spesso infatti non solo si ricevono sanzioni oltre 100 euro ma ci si vede anche decurtare qualche punto dalla patente.

L’errore che molti automobilisti commettono quando si trovano nel traffico

Molti automobilisti per esempio passano con il rosso, soprattutto la sera o la notte quando il traffico è minore ma i semafori rimangono accesi e per strada non sono presenti altre automobili.

Per non perdere tempo, in modo particolare quando si ha fretta, in tanti premono l’acceleratore e infrangono la legge. Capita che a seguito di un gesto irresponsabile ad averne la peggio sia proprio un pedone in fase di attraversamento. Ecco perché rispettare il Cds in ogni suo punto è fondamentale.

Ma non è l’unica infrazione che gli utenti sono abituati a commettere, ce ne sono alcuni che si rendono conto di aver sbagliato corsia all’ultimo momento e quindi effettuano il cambio quando magari non dovrebbero mettendo a rischio gli altri automobilisti ecc.

In alcune città d’Italia, quale per esempio Milazzo, questi automobilisti hanno ricevuto delle sanzioni che equivalgono alla multa che sono costretti pagare tutti coloro che non rispettano il rosso, ovvero 160 euro.

semaforo-Motori.news

Decurtazione dei punti e multa ingiusta, ecco cosa dovrà fare chi li ha subiti

Gli automobilisti che si sono ritrovati in questa situazione si sono subito lamentati perché reputano la sanzione ingiusta. In effetti, secondo il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Dicastero dell’interno, la multa applicata a chi effettua il cambio corsia all’ultimo secondo è scorretta e va annullata.

Stessa cosa vale per la decurtazione dei punti della patente che vanno subito reintegrati. L’amministrazione e il comando di polizia locale di Milazzo si sono confrontati e a seguito del confronto è stata presa la decisione che chi ha ricevuto la multa ed è stato interessato dalla decurtazione dei punti della patente dovrà presentare una domanda o via pec oppure direttamente al comando della polizia richiedendo l’archiviazione del verbale.

Questo ovviamente soltanto per quanto riguarda il cambio di corsia, mentre non ci saranno modifiche, per tutti coloro che attraversano il semaforo con la luce rossa accesa.