1.350bhp e 0-100 km/h in 2.5 secondi, la SSC ha tutti i numeri per fare la storia

La SSC, o Shelby SuperCars, è stata una delle più belle storie di successo della metà degli anni 2000. E non solo perché il suo modello di esordio, l’Ultimate Aero TT, è stato prodotto in edizione limitata.
Infatti, la vettura ha alzato l’asticella battendo il record di velocità per vettura stradale nel 2007, registrando una velocità massima di 411 km/h su una strada chiusa a Washington.

Hai capito bene quattrocentoundici.

Il conducente, Chuck Bigelow, aveva allora 71 anni. L’auto ha tenuto il titolo per tre anni, prima che la Veyron Super Sport di Bugatti si avvicinasse a 432 km/h.

Spinta da un bi-turbo V8 da 1.368 CV, l’Ultimate Aero TT era la supercar che gli Stati Uniti avevano sempre minacciato di costruire per battere la Yoo-ro-peen elite.

Se posso dire la mia, l’unica pecca di quell’auto è che sembrava il disegno di una Lamborghini Diablo fatto da un bambino dell’asilo, con in più dei fari Peugeot..

E così, nel 2011, SSC ha svelato quella che sarebbe stata la sua prossima mossa nella guerra delle Supercar: la bellissima Tuatara. Progettata da Jason Castriota, il quale ha anche disegnato il concept della Ferrari 599 e Saab Aero-X (un grande fan dei contrafforti volanti insomma).

Fonte |Flickr

Anche se, a dirla tutta, la Tuatara sembra incompleta.

SSC ha affermato che la potenza dell’auto sarebbe dovuta alla cortese presenza di un motore bi-turbo V8 da 1.350 CV, da 6.9 litri, che guida le ruote posteriori tramite un cambio manuale a sette marce.
SSC ha promesso una linea rossa di 9.200 giri/min, una velocità massima di circa 445 km e scocca in carbonio. Il prototipo era stato mostrato a Pebble Beach. Ma se l’aspetto esteriore non è del tutto convincente, gli interni lo sono ancora di meno – al momento esistono solo in forma di modelli CAD. Ho detto tutto.

La SSC ha progettato un cruscotto di guida davvero spartano in cui vediamo solo velocità, tempi di giro e statistiche varie che vengono mostrate sul display presente nell’abitacolo.

I ritardi di finanziamento hanno rimandato lo sviluppo – SSC ha riferito di aver installato il motore di una Tuatara dentro una Ultimate Aero nel 2013, ma entro i comunicati stampa 2014 tutto il lavoro si era fermato.

Un rapporto apparso sul giornale West Richland, Washington, diceva che a novembre 2015, SSC si sarebbe potuta riprendere grazie a un prestito da parte del governo locale di 829.000 dollari per creare una nuova sede, con il fondatore Jerod Shelby. Per essere completata nel 2016 con nuove consegne di automobili a partire dal 2017.


Tuttavia, non c’è stato alcun aggiornamento, né tantomeno segno della Tuatara.

445 km/h…un’altra breve storia triste.

Anni di attività: 1999-2014
Numero di veicoli prodotti: uno (modello di styling)
Costo della vttura: € 1.000.000,00 (stimato)
Dati : 1,368 CV 472 Kg
Prestazioni: 0-100 km/h in 2.5secs, max. 445 km/h
Motivo del fallimento: finanziamento non pervenuto
Possibile rianimazione: ci crediamo ancora

Se ti sei perso l’ultimo pezzo sulle supercar che potrebbero diventare realtà, ti consiglio di farti un giro qui, enjoy!