Show Ferrari in Bahrain: Leclerc in pole, Sainz terzo

La Ferrari non stecca la prima qualifica del 2022. Charles Leclerc batte Verstappen per un decimo e ottiene la pole position. Terzo Sainz a sei millesimi dall’olandese con Perez a seguire. Male Mercedes: 5° Hamilton, Russell 9°.

Charles Leclerc
Charles Leclerc è molto soddisfatto della Ferrari- Motori.News

Charles Leclerc è l’uomo che segna l’inizio della nuova era della Formula 1 con una spettacolare pole position. Il monegasco beffa per un decimo Max Verstappen con il tempo di 1:30.558 ma il numero 1 ha rischiato di concedere la seconda posizione a Carlos Sainz, più lento solo di sei millesimi. A chiudere le prime due file è stato Sergio Perez che sigilla il dominio Ferrari-Red Bull almeno sul giro secco.

Più staccato Lewis Hamilton, a tre decimi dal messicano, a dimostrazione di una Mercedes capricciosa e molto acerba. C’è bisogno da lavorare, visto che Russell non è arrivato oltre il nono posto. Il team di Brackley oggi scrive una pagina negativa della sua storia in qualifica: è la prima volta che una delle due Frecce d’argento non si qualifica almeno tra i primi quattro posti alla prima gara stagionale dal 2011. A quei tempi c’erano Schumacher e Rosberg, un’era geologica fa.

GP Bahrain, incredibili sorprese e grande delusioni

Dall’essere nono e decimo team del 2021 alla qualificazione in Q3 non l’avrebbero immaginato nemmeno i due team principal di Alfa Romeo e Haas, Frédéric Vasseur e Guenter Steiner. Grazie anche al motore Superfast di Ferrari, il finlandese Valterri Bottas e il danese Kevin Magnussen sono riusciti a far meglio della Mercedes di Russell e qualificarsi rispettivamente sesto e settimo.

I colpi di reni di Alonso e Gasly garantiscono l’ottava e la decima piazza, ma Alpine e Alpha Tauri devono rivedere qualcosa con le altre guide che si trovano molto attardate. Tsunoda addirittura 16esimo ed è già sotto pressione. Lawson e Vips sono sugli attenti, poichè potrebbero essere i favoriti a rimpiazzarlo.

Alpha Tauri Gasly
Pierre Gasly è il leader di questa prima giornata di test- Motori.News

Gran peccato per Mick Schumacher. In particolar modo il tedesco soffre subito il duello contro l’esperto compagno di box, non riuscendo ad entrare nei 10 per pochissimi millesimi. Tutto sommato è un buon debutto per Gunayu Zhou che  va contro le bassissime aspettative dei bookmakers e si qualifica per il Q2. Il ragazzino ha piede, da tenere d’occhio.

Profondo rosso per gli altri motorizzati Mercedes. Dopo la casa ufficiale, il migliore è stato Norris con la tredicesima piazza, seguito da Albon in quattordicesima. Occupano le ultime quattro posizioni i loro rispettivi compagni di squadra, oltre alle due Aston Martin. Piccolo sospiro di sollievo, quantomeno, per Hulkenberg, a soli 50 millesimi dalla qualificazione e due decimi dati al collega Stroll, penultimo. Chiude la griglia Latifi, che dopo essersi preso indirettamente la scena ad Abu Dhabi, scatterà dall’ultima piazza.