Superbike, Razgatlioglu-Rea è già sfida: antipasto Mondiale in Catalunya

In Catalunya si svolgono due giorni di test Superbike dopo la presentazione del team Pata Yamaha di Toprak Razgatlioglu e Andrea Locatelli.

Andrea Locatelli e Toprak Razgatlioglu
Andrea Locatelli e Toprak Razgatlioglu – Motori.News

Il Mondiale Superbike riscalda i motori sul circuito di Catalunya, teatro di due giorni di test con quasi tutte le squadre al completo. I due big team factory Kawasaki e Yamaha hanno svelato le nuove livree 2022 e preannunciano scintille sin dalle prime dichiarazioni. Mercoledì Jonathan Rea, nel presentare la nuova Ninja ZX-10RR ha ribadito a chiare lettere il suo obiettivo: “Vogliamo riprenderci il Mondiale!“.

Il Cannibale nordirlandese vuole il settimo titolo iridato SBK dopo i sei conquistati con KRT dal 2015 al 2020. Nel 2021 ha visto scalfito il suo monopolio da Toprak Razgatlioglu, il campione turco della Yamaha che sta cavalcando il sogno della MotoGP in attesa degli scenari di mercato. Giovedì è stato il team Pata Yamaha BRIXX ad alzare ufficialmente il sipario e mostrare al mondo le YZF-R1 che verranno affidate a Toprak Razgatlioglu e Andrea Locatelli.

Antipasto Superbike al Montmelò

Andrea Locatelli e Toprak Razgatlioglu
Andrea Locatelli e Toprak Razgatlioglu – Motori.News

Per la prima volta nella storia della Yamaha un suo pilota gareggerà con il numero #1 sulla carena. Il pilota turco, autore di 13 vittorie e 16 podi nel 2021, ha iniziato subito forte anche nei test invernali che si sono svolti a cominciare dal mese di gennaio. Poche ma ben studiate le modifiche apportate alla sua derivata di serie: “Il mio team ha svolto un lavoro fantastico durante l’inverno e mi sono divertito a testare tutti gli aggiornamenti“, ha spiegato Razgatlioglu durante la presentazione. “Il mio approccio non cambia: lottare per vincere ogni gara. Continueremo a lavorare sul pacchetto per migliorare la nostra moto“.

Al suo fianco ci sarà un arrembante Andrea Locatelli, alla sua seconda stagione nel Mondiale Superbike. Il 25enne pilota di origine lombarda ha chiuso al 4° posto assoluto nel 2021, punta a competere costantemente per il podio e a ritagliarsi un posto ai vertici del Mondiale. “Per me e per la squadra sarà importante provare a vincere. L’anno scorso abbiamo fatto una grande stagione, ora sono pronto a fare il prossimo step… Yamaha ha fatto un ottimo lavoro con la moto per trovare miglioramenti e siamo quasi pronti per partire!“.

Venerdì 25 e sabato 26 marzo sul circuito del Montmelò si tengono due giorni di test privati, dove ci saranno i principali protagonisti della Superbike. Sarà un confronto diretto tra Ducati, con Michael Rinaldi e Alvaro Bautista, Kawasaki, con Jonathan Rea e Alex Lowes, e Yamaha. Il 4-5 aprile è in programma il test ufficiale di Aragon, pochi giorni dopo prenderà il via la nuova stagione 2022 che si preannuncia già entusiasmante. Lo spettacolo è assicurato.