Targa alterata, se anche la tua è fatta così €4000 di multa subito

La targa su qualsiasi mezzo, che sia un mezzo a due ruote, un’auto, un mezzo pesante è fondamentale perché consente di risalire al proprietario del veicolo e quindi è obbligatoria.

Targa alterata
Targa alterata – Motori.News

Questa serve in particolare alle forze dell’ordine per effettuare eventuali controlli. La targa deve rimanere immacolata, dal momento dell’immatricolazione del veicolo e mai sottoposta a modifiche.

Delle anomalie attirano inevitabilmente l’attenzione delle pattuglie della Polizia che a questo punto non possono fare altro che indagare e poi procedere con conseguenze come sanzioni amministrative o penali. 

Perché modificare la targa è un reato

Modificare la targa, in minima parte o totalmente vuol dire commettere un reato abbastanza grave. Questo è quanto è successo ad un furgone che circolava nella zona Morane a Modena, dove a seguito di un controllo della Polizia è venuto fuori di tutto.

Non solo la targa era stata precedentemente modificata dal proprietario con un pennarello, ma il veicolo era stato posto sotto sequestro degli anni prima. I poliziotti durante il controllo hanno anche scoperto che il guidatore del mezzo era senza patente perché il documento gli era stato revocato dalla prefettura l’anno.

L’uomo trasportava senza permessi degli oli esausti su un veicolo non appropriato. Per il modenese di anni 54 è subito scattata una denuncia per alterazione di targa, guida del mezzo senza patente, detenzione di strumenti atti ad offendere, poi trasporto abusivo di rifiuti pericolosi su un mezzo sotto sequestro.

Targa auto straniera
Targa auto straniera – Motori.news

Ecco cosa si rischia se si modifica la targa di un veicolo

La targa, lo spadino che trasportava sul veicolo, la cisterna, sono subito stati sequestrati mentre il furgone è stato confiscato. Ma non finisce qui perché l’uomo ha ricevuto anche una sanzione da €4000 che deve provvedere a pagare nel più breve tempo possibile.

Questo è quanto è avvenuto domenica 7 agosto 2022, protagonista dei fatti una pattuglia impegnata nel turno serale che ha notato il furgone semplicemente a causa della targa modificata con un pennarello indelebile nero.

Il proprietario del mezzo, ovvero l’uomo alla guida aveva modificato sia le cifre che le lettere originali della targa per nascondere il fatto che il mezzo fosse un mezzo in realtà sotto sequestro.

Non aveva messo in conto che la targa stessa avrebbe potuto tradirlo. A seguito dei controlli i poliziotti si sono resi conto che guidava anche senza patente, cosa che già di per sé è un grave reato. Il ritrovamento dello spadino e la scoperta degli oli esausti hanno aggravato la situazione.