Targa, questo è l’unico modo per risalire al proprietario: scopri pure dove vive

Se per qualsiasi motivo si volesse risalire al nome e al cognome del proprietario di un’auto, bisognerebbe soltanto trascrivere la sua targa e usare internet che oggi risolve migliaia di problemi, anche i più impensabili. 

Gel sulla targa
Gel sulla targa – Motori.News

L’operazione non è impossibile, anzi è semplicissima, alla portata di tutti, anche di coloro che non amano la tecnologia e che non hanno grande esperienza in questo settore.

Purtroppo l’operazione prevede il pagamento di una cifra piccolissima, che dà la possibilità di ottenere tutte le informazioni sulle targhe italiane e sui proprietari in qualsiasi momento. Soltanto nel caso in cui la targa dovesse essere straniera si potrebbe provare ad ottenere qualche informazione gratuitamente.

Chi è veramente intenzionato a scoprire chi è il proprietario di un’auto deve soltanto avere 5 minuti liberi per concentrarsi totalmente sull’operazione e portarla a termine con grande soddisfazione. Il sito da usare è quello dell’ACI che funziona benissimo sia su smartphone che su tablet.

I metodi più utili per scoprire qualcosa di più sui proprietari delle auto

Il primo metodo fa leva sul sito Web dell’Automobile Club d’Italia attraverso il quale si possono fare delle ricerche sul Pubblico Registro Automobilistico (PRA) che consente di sapere di più su tutti i “beni mobili registrati”. È un servizio comodo e semplice adatto a tutti. Si pagano 6 euro una tantum tramite pagoPA, accedendo con SPID o cie. Questo è un servizio legale che raccoglie informazioni di qualunque tipo su autoveicoli, rimorchi o motoveicoli. L’identità di chi richiede informazioni rimane peraltro anonima, per cui il proprietario del veicolo non saprà mai che qualcuno si è informato.

Una volta entrati sul sito Automobile Club d’Italia, bisogna scorrere fino in fondo la pagina e cliccare su Accedi. Accedere e accettare l’Informativa sulla privacy. Poi specificare qual è il veicolo sul quale si vuol sapere di più, riportare la targa e cliccare sul bottone Continua in basso.

A questo punto controllare i propri dati anagrafici cliccare su Continua, controllare i recapiti, correggere in caso di errori e poi premere sul tasto Continua. Quindi pagare con pagoPA, premere il tasto Entra ed ecco fatto, si potrà subito visionare il nome del proprietario della targa.

Targa-Motori.news

Altri servizi aggiuntivi

Poi c’è il servizio messo a disposizione da Aci tramite il quale si può capire se il vecchio proprietario aveva pagato il bollo oppure no e quando. In questo caso basta entrare sulla pagina ufficiale ACI e scrivere tutti i dati richiesti.

Tutto questo è fattibile anche da uno smartphone oppure da un tablet. Non è  possibile in questo caso conoscere il nome del proprietario del veicolo, ma soltanto alcune cose come la compagnia assicurativa.

Poi ci sono delle applicazioni che una volta inserito il numero della targa forniscono tutte le informazioni sul veicolo, per esempio Infotarga, oppure per gli smartphone Apple, c’è iTarga, o scanner Veicoli che mette a disposizione dell’utente soltanto alcune informazioni. Con un pagamento di 0,99 euro al mese, si ha libero accesso ad alcuni vantaggi e l’eliminazione delle pubblicità.