Tecnica del trenino, il nuovo stratagemma dei ladri per provare a fregarti: attenzione

Oggi i ladri e i malintenzionati le studiano tutte pur di portare a casa un interessante bottino e arrivare alla fine del mese tranquillamente senza problemi economici, pur non lavorando o almeno non svolgendo un lavoro comune, come tutti gli altri, onesto.

Furto d'auto
Furto d’auto – motori.news

L’ultimo piano che consente di ultimare un furto senza dare nell’occhio, è parecchio efficace, si tratta della tecnica del trenino.

Lasciare l’auto parcheggiata sotto casa o in un parcheggio non custodito e poi scendere  e non ritrovarla più dov’era è sicuramente triste e particolarmente frustrante, eppure questo succede e succede anche spesso.

Come funziona la tecnica del trenino

La tecnica del trenino funziona così: i ladri tengono d’occhio una macchina in particolare, la seguono per capire dove questa viene lasciata più a lungo per avere più tempo a propria disposizione e poi durante la notte, agiscono. L’auto viene trainata mediante un’altra vettura.

Quindi, il ladro posizionato all’interno della propria automobile riesce a spingere la vettura rubata, senza bisogno di dover salire su quella del malcapitato e perdere tempo sia per sbloccare le portiere che per altro. Pur essendo attivo il bloccasterzo e il blocca freno l’auto rubata si sposta, anche se non si sa come. In questo modo non si deve perdere tempo togliendo il blocco elettronico, cosa che non tutti riescono a fare. L’auto si spinge semplicemente, proprio come farebbe chiunque in caso di malfunzionamento o di auto in panne.

ladri-Motori.news

Come rimediare e evitare di subire furti o danni

Oggi l’unico consiglio che si può dare per cercare di non essere vittime di furti del genere è parcheggiare l’auto al sicuro, per esempio nei parcheggi custoditi o in presenza di telecamere, nei parcheggi residenziali, sotto casa. Ovviamente chi ha il garage può farne uso per dormire sonni tranquilli, questa è l’unica vera e propria garanzia.

Non ci sono dei trucchetti che consentono di scoraggiare i ladri, perché a quanto pare basta veramente poco per eluderli. L’unico aiuto può essere piazzare dentro o sotto l’auto in modo tale da essere ben nascosto, un microchip geolocalizzatore, tramite il quale si può sapere dove si trova l’auto e quindi dove è stata trasportata dai ladri, nella speranza di arrivare in tempo. Questo perché spesso le auto rubate non vengono vendute così per intero, perché sono facilmente riconoscibili e poi sono guai. Piuttosto, vengono smontate e rivendute a pezzi. Il mercato delle auto rubate o dei pezzi usati consente di fare molti soldi e di agire rapidamente, senza lasciare alcun segno.