Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May

Nel secondo episodio delal seconda stagione di The Grand Tour, Jeremy Clarkson, al volante di una Ford GT da 647 cavalli, viaggerà da New York fino alle cascate del Niagara; un’impresa stimolante che metterà alla prova la sua abilità di guida a bordo di un’incredibile auto da corsa che non perdona.

In parallelo, James May percorrerà lo stesso itinerario, ma utilizzando esclusivamente mezzi pubblici e con l’aggravante di portarsi dietro un compagno di viaggio molto lento, Richard Hammond – a causa della rottura di un ginocchio nella serie precedente – cercando di raggiungere per primo il traguardo. Riuscirà una biturbo in fibra di carbonio a raggiungere il traguardo prima di un uomo frustrato e costretto a portarsi dietro l’invalido e lamentoso collega con il solo ausilio di autobus, treni e aerei?

Mercedes-AMG GT R

In questo episodio, Jeremy avrà anche il tempo di portare sul circuito di Eboladrome una Mercedes-AMG GT R color lime con un controllo di trazione “poco” disattivato.

Kevin Pietersen, Brian Wilson

Nella sfida tra star invece in questa puntata troveremo il campione di Cricket Kevin Pietersen e il campione di baseball Brian Wilson. Chi riuscirà, tra queste due celebrità che si guadagnano da vivere tra lanci e colpi di palle, a vincere il titolo di campione del mondo di velocità?