Tutor autostrade, occhio a questi tratti: ti multano subito | Vacanze rovinate

I tutor sulle autostrade sono l’incubo di tutti gli automobilisti italiani che si spostano per motivi di lavoro, per studio, oppure semplicemente per le vacanze, perché quando nessuno se lo aspetta  sono proprio lì pronti a far scattare una multa per eccesso di velocità.

tutor occhio a questi tratti
Tutor autostrade, occhio a questi tratti – motori.news

Subito dopo l’emergenza covid, gli italiani che hanno avuto la possibilità economica si sono messi in viaggio per recuperare il tempo perduto, di conseguenza è aumentato il volume del traffico che è tornato agli stessi livelli del periodo pre-pandemia.

La conseguenza ultima è stata l’aumento del numero degli incidenti che oggi preoccupa lo Stato. La maggior parte di questi sono mortali e coinvolgono giovani vite. Bisogna quindi prendere dei provvedimenti per risolvere la questione prima possibile.

Multe per chi non rispetta i limiti di velocità

Ecco perché il governo italiano ha sentito la necessità di installare sistemi di rilevazione della velocità ovvero tutor, un po’ su tutte le autostrade d’Italia. Attraverso i tutor la Polizia Stradale identifica e scansiona gli automobilisti che infrangono le norme del codice della strada ancora meglio.

Può tornare utile sapere che sulla rete autostradale italiana ci sono moltissimi tutor e autovelox montati nei vari tratti per cui bisogna fare attenzione. Sono state messe in funzione sette nuove tratte vigilate dai tutor, per una lunghezza pari a 1500 chilometri di autostrada.

Il nuovo sistema tutor garantisce la scansione dell’immagine del veicolo oltre che un perfetto rilevamento di velocità e velocità di trasmissione dei dati estrema.

Se si viene beccati da uno dei tutor piazzati per tutte le autostrade italiane, la multa va da 42 a 173 € se si superano i limiti di non più di 10 km orari, da 173 a 695 euro più la decurtazione di 3 punti dalla patente se si superano i limiti da 11 a 40 km orari.

Poi è prevista una multa che va da 544euro a 2174 euro più la sospensione della patente da 1 a 3 mesi con la decurtazione di 10 punti dalla patente se si supera il limite da 41 km orari a non più di 60 km orari.

Per concludere si può beccare una multa da €847 a €3389 più la sospensione della patente da 6 a 12 mesi e la decurtazione di 10 punti dalla patente se si superano i limiti di oltre 60 km orari.

Ovviamente le sanzioni e la decurtazione sono diversi per i neopatentati, le sanzioni sono il doppio così come la decurtazione dei punti.

Tutor
Tutor- Motori.News

Le autostrade dove sono stati installati i tutor

Per quanto riguarda i tratti autostradali che hanno attivi i tutor e dove bisogna fare attenzione, si tratta dell’autostrada che va da Milano a Napoli direzione nord, dell’autostrada A4 Torino Trieste, della A5 Valle d’Aosta, della A6 Torino Savona, della A7 Milano Serravalle, della A8 a Milano Laghi, della A10 Genova Ventimiglia, della A13 Bologna Padova.

Poi seguono la A14 Bologna Taranto, la A16 Napoli Canosa, la A23 Alpe Adria, la A26 Genova Gravellona Toce, la A 28 Portogruaro Conegliano, la A30 Caserta, A56 tangenziale di Napoli.