Dopo le polemiche sorte allo scorso Gran Premio di Abu Dhabi, circa la pesante multa di 50 mila euro che la Ferrari dovrà pagare per l’uso di benzina irregolare, un altro tema caldo riguarda il possibile arrivo nel 2021 di Lewis Hamilton con la rossa di Maranello. Sia Mattia Binotto, team principal Ferrari, che lo stesso pilota britannico neo campione del mondo, hanno aperto (se pur in maniera ufficiosa) ad un possibile approdo. Dopo la conferenza stampa tenutasi domenica al termine della gara di Yas Marina, il monegasco Charles Leclerc, ha aperto al probabile arrivo del pilota Mercedes.

L’analisi gara di Leclerc

In conferenza post-gara il monegasco della SF90 ha analizzato alcuni punti della sua gara di Abu Dhabi. Il pilota 22 enne ha parlato anche del collega Valtteri Bottas e del terzo posto sfiorato in classifica generali piloti e conquistato da Max Verstappen. Queste le dichiarazioni riportate da ‘tuttomotoriweb.com’:

Bottas si è dimostrato piuttosto veloce, poi però ha rallentato finché non si è riavvicinato di nuovo nelle battute finali. Ad ogni modo ero fiducioso di riuscire a mantenere la posizione. Con il pit stop anticipato speravamo di spingere gli altri a fermarsi prima. Non aveva senso stare lì in colonna e abbiamo azzardato con la strategia. Semplicemente poi ci è mancata la velocità“.

Sul terzo posto mancato Charles ha commentato:

La mia unica possibilità in quel caso era la vittoria. Ho comunque dato tutto“.

Leclerc e il possibile approdo in Ferrari di Hamilton

Sempre durante la conferenza stampa di fine gara ad Abu Dhabi, al pilota monegasco è stata fatta una domanda abbastanza delicata circa il possibile approdo nel 2021 di Lewis Hamilton in Ferrari al posto di Sebastian Vettel (cui contratto è in scadenza a fine stagione). Il ‘Principino’ della scuderia del Cavallino Rampante ha così risposto:

“Beh, certamente. Alla fine, siamo in F1 e vogliamo combattere contro il meglio. Avere un compagno di squadra come Vettel è stata una vera opportunità. È un quattro volte campione del mondo e ho imparato molto da lui, di conseguenza se arrivasse un campione del calibro di Lewis ne sarei altrettanto felice“.

Lewis Hamilton parla del suo futuro

Non solo Leclerc anche Hamilton ha risposto alla domanda sul suo futuro lontano dalla Mercedes. Come già accennato da Toto Wolff, boss delle Frecce d’Argento, durante la conferenza stampa di venerdì scorso, anche il sei volte campione iridato starebbe valutando il suo futuro per il 2021. Il pilota britannico, vincitore anche del GP di Abu Dhabi, ultima tappa stagionale, ha spiegato che tutto quello che succede a porte chiuse rimane privato, ma per diversi anni non si è mai dovuto sedere per considerare di altre opzioni. Ora come ora è andato avanti per proseguire l’impegno preso da tempo e, fino ad oggi resta su questo percorso.

Hamilton conosce molto bene il suo boss Toto e sa che in questo periodo sta valutando altre opzioni per il suo futuro, e solamente lui conosce la scelta giusta per Lewis e la sua famiglia. Quindi per adesso il 6 volte campione del mondo aspetterà la mossa di Wolff. Se verrà optata una nuova avventura per lui, si siederà e da persona saggia e intelligente quale è deciderà cosa vuole. Di una cosa Lewis è certo, vuole continuare a vincere e ad essere capace di lottare con i suoi colleghi.