A partire dalla prossima stagione di Formula 1 2020 la Toro Rosso cambierà nome. A quanto pare la seconda scuderia della Red Bull avrebbe già presentato il nome del nuovo brand al gruppo statunitense Liberty Media (società che possiede i diritti commerciali della F1) che lo ha già approvato. Si tratta del marchio ‘Alpha Tauri’, che richiamerebbe la grande stella rossa della costellazione del Toro e quello di abbigliamento e di moda di proprietà stesso di Red Bull. Il ragione del cambio brand? A quanto pare la motivazione sarebbe legata a varie dinamiche di natura marketing.

Per la decisione ufficiale la scuderia di Faenza dovrà attendere il prossimo giovedì, per ricevere l’ok anche da parte dell’intera Commissione F1 composta da tutti i team partecipanti. I team che fanno parte della F1 Commission dovranno andare a votazione per decidere se accettare o meno il cambio nome proposto dal colosso delle bibite energetiche. Ben 14 anni fa è stato fatto l’ultimo cambio nome della scuderia, precisamente quando Red Bull sostituì lo storico nome Minardi con Toro Rosso (nome italiano).

Da Toro Rosso a Alpha Tauri, quando ci sarà il cambio

Presto, dunque, si dovrà dire addio ad uno storico marchio presente nel mondiale di Formula 1 dal 2006, quando appunto la Red Bull comprò il team Minardi. Qualora la decisione dovesse essere positiva, il marchio Toro Rosso si annullerà definitivamente dal Gran Premio del Giappone, in programma sul circuito di Suzuka il prossimo 13 ottobre. Ad oggi la scuderia occupa la sesta posizione in campionato nella classifica costruttori. Nel 2008 ottenne anche la prima vittoria stagionale al Gran Premio d’Italia grazie ad uno strepitoso Sebastian Vettel ed un podio ottenuto da Daniil Kvyat lo scorso luglio ad Hockenheim.

F1, GP Sochi: le posizioni finali delle due Toro Rosso

Lo scorso Gran Premio di Russia, disputato sul circuito di Sochi, ha visto trionfare un inaspettato Lewis Hamilton su Mercedes (ormai sempre più vicino alla conquista del titolo iridato), seguito sul podio dal team-mate Valtteri Bottas e dalla Ferrari di Charles Leclerc. Per quanto riguarda invece le due Red Bull – Toro Rosso guidate dal russo Daniil Kvyat e dal francese Pierre Gasly, hanno chiuso rispettivamente il 12 esima e 14 esima posizione.