ferrari

La notizie è arrivata quest’oggi 9 giugno: a partire dal prossimo 1° settembre la Ferrari avrà Benedetto Vigna come nuovo amministratore delegato di Maranello. In seguito alle dimissioni di Louis Camilleri dello scorso dicembre 2020, ecco arrivare il tanto atteso annuncio. Il compito del nuovo CEO del Cavallino Rampante sarà quello di condurre la storia del famoso marchio sempre più in avanti. Fino ad oggi Vigna non ha mai ricoperto ruoli importanti come questo di AD nel mondo dell’automotive.

Benedetto Vigna, nato a Pietrapertosa (Potenza) 52 anni fa, si è laureato in fisica subnucleare presso l’Università di Pisa nel 1993, nel 1995 iniziò a lavorare per la STMicroelectronics e lanciò l’impegno della società nei MEMS (Micro-Electro-Mechanical Systems). È inventore di un sensore di movimento tridimensionale che è stato inizialmente applicato agli airbag delle automobili. Inoltre, dopo averne ridotto le dimensioni ed i costi, il sensore è stato utilizzato nei comandi senza filo della console nota Nintendo Wii. È il più grande e remunerativo business operativo di ST nel 2020 e membro del Comitato Esecutivo del Gruppo St.

Il presidente della Ferrari, John Elkann, ha dichiarato di essere felici nel dare il benvenuto a Benedetto Vigna come loro nuovo Amministratore Delegato. La sua profonda conoscenza delle tecnologie che guidano gran parte del cambiamento della loro industria, le sue comprovate capacità di innovazione, l’approccio imprenditoriale e la sua leadership rafforzeranno ulteriormente Ferrari scrivendo nuovi capitoli della storia irripetibile di passione e performance nell’era entusiasmante che li attende.

Benedetto Vigna, neo CEO Ferrari, ha commentato il suo nuovo ruolo dichiarando che si tratta di un onore straordinario entrare a far parte della Ferrari come Amministratore Delegato e lo fa in egual misura con entusiasmo e responsabilità. Entusiasmo per le grandi opportunità che potranno cogliere. E con un profondo senso di responsabilità nei confronti degli straordinari risultati e delle capacità degli uomini e delle donne di Ferrari, di tutti gli stakeholder della Società e di coloro che, in tutto il mondo, provano per Ferrari una passione unica.

Come riportato da ‘Ansa’ il compito del nuovo amministratore delegato di Maranello sarà quello di continuare a far crescere la leadership Ferrari come l’ideatrice di automobili più belle e super tecnologiche al mondo. Vigna ha maturato tanta esperienza all’interno dell’industria dei semiconduttori, che pian piano sta modificando il settore dell’automotive. Dunque il suo approdo non può che essere positivo e propositivo.