La notizia era ormai nell’aria, ma a breve ci sarà l’annuncio. Stando a quanto riporta il noto quotidiano sportivo la ‘Gazzetta dello Sport’, a partire dalla stagione 2021 di MotoGP Valentino Rossi non correrà più per il team ufficiale della Yamaha. Al posto del nove volte campione del mondo, la Casa dei Tre Diapason ingaggerà il giovane talento Fabio Quartararo. Dopo il recente rinnovo di Maverick Vinales, che martedì scorso ha firmato fino al 2022, l’annuncio del pilota francese nel team ufficiale è questione di giorni.

Queste a seguire sono le dichiarazioni rilasciate dal pilota spagnolo circa il suo rinnovo con il team ufficiale Yamaha. Ecco come quanto riportato da ‘sky.it’:

Sono estremamente felice. Questo sarà il secondo anno qui e ne avrò altri due. Sono molto emozionato! Per me è stato molto importante fare questo annuncio prima dell’inizio della stagione, perché sono molto motivato e voglio essere in grado di concentrarmi completamente sulla stagione 2020.  La Yamaha è come una famiglia. Il nostro obiettivo principale è, come sempre, vincere il mondiale e cercare di riportare Yamaha al primo posto. Farò del mio meglio. Grazie alla Yamaha per la fiducia dimostratami, cresceremo molto velocemente”.

Valentino Rossi, il futuro è incerto

In una recente intervista rilasciata proprio alla Gazzetta dello Sport, Valentino Rossi avrebbe dichiarato la possibile volontà di entrare a far parte di un team satellite, con Franco Morbidelli oppure insieme al fratello Luca Marini. La Yamaha non vuole assolutamente farsi scappare Fabio Quartararo, ad oggi pilota della Yamaha Tech 3, corteggiato anche da Ducati e Honda. La scuderia nipponica non ha intenzione di aspettare la decisione del ‘Dottore’, il quale ancora non ha deciso se appendere il casco al chiodo oppure continuare in classe regina su un’altra moto.   

L’arrivo del 20 enne Quartararo in Yamaha ufficiale scatenerebbe fuoco e fiamme per quanto riguarda il mercato piloti. Valentino Rossi dunque in vista della stagione 2021 di MotoGP avrà a disposizione due possibilità: il trasferimento in un team satellite, magari Petronas con un ruolo titolare, oppure optare per il ritiro dalle corse. La scuderia satellite della Yamaha rappresenterebbe per il pesarese un buon team, dunque si dovrà solo attendere la decisione del numero 46. Sicuramente la priorità della Yamaha sarà quella di assicurarsi due giovani piloti tra quelli più talentuosi, immobilizzando le ambizioni dell’avversaria Ducati. Il tutto dipenderà da come andrà la prossima stagione e quali risultati arriveranno nella prima parte del campionato.  

La scuderia giapponese avrebbe quindi scelto il 20enne nativo di Nizza come pilota ufficiale da affiancare a Maverick Vinales nel 2021. La Yamaha si legherà al pilota francese con un accordo biennale. Per Valentino Rossi (41anni il prossimo 16 febbraio), nell’arco della sua gloriosa e bellissima carriera, si tratta della prima volta che non salirà a bordo di una moto ufficiale.