Valentino Rossi diventa virtuale: esordio nel metaverso e nel gaming

Valentino Rossi inaugura un nuovo progetto entrando nel mondo virtuale: il brand VR46 pronto all’esordio nel metaverso.

Valentino Rossi (Instagram)
Valentino Rossi – Motori.News

Valentino Rossi dopo aver lasciato la MotoGP ha fatto il suo debutto nelle corse automobilistiche con il team WRT impegnato nel GT WCE. Ma i suoi piani futuri si muovono a 360 gradi e corre veloce anche nel metaverso. Il nove volte campione del mondo fa il suo ingresso nel web3 formando una società dedicata a progettare e sviluppare contenuti dedicati al suo brand ‘VR46’ nel metaverso, nel gaming e nel mondo Nft (non-fungible token).

VR46 Metaverse nasce dalla partnership con The Hundred, media holding italiana che svilupperà esperienze virtuali dedicate ai tifosi di Valentino Rossi nel mondo. “Entrare in questo settore è un’avventura molto stimolante che ho deciso di affrontare in modo strutturato insieme a dei partner di livello“, ha commentato il pilota di Tavullia. L’obiettivo è quello di ricreare una piattaforma globale dedicata all’interno dei mondi virtuali persistenti.

Valentino Rossi eroe virtuale

Valentino Rossi
Valentino Rossi – Motori.News

Ancora una volta dimostra di essere al passo con i tempi ed essere capostipite nella scoperta di nuovi orizzonti, capace di accrescere la sua fama e il prestigio di un marchio, quello della VR46, che non è solo sinonimo di due ruote. “Mi entusiasma poter raggiungere i fan di tutto il mondo, portando loro l’atmosfera e l’entusiasmo della VR46 attraverso nuove tecnologie. Credo che questo progetto segni un passo avanti importantissimo per il marchio“.

Jean Claude Ghinozzi, a.d. di VR46 Metaverse e partner di The Hundred, ripone grande fiducia in questo nuovo progetto che inizierà da subito: “Valentino saprà rivoluzionare questo mondo come già ha fatto con il motociclismo“. Al momento, VR46 Metaverse non ha rivelato quali saranno le sue prime azioni virtuali, anche se il suo primo obiettivo per questo 2022 è quello di offrire subito “esperienze immersive e attraenti sia per la base storica dei fan di Valentino Rossi sia per il nuovo pubblico generato dal boom di queste nuove tecnologie“.

Valentino Rossi dimostra così di non avere nessuna intenzione di andare “in pensione” dopo l’addio al Motomondiale. Tra i tanti progetti in piedi non solo la sua partecipazione al Fanatec GT WCE, ma anche l’Academy VR46, il merchandising, il suo team Mooney VR46 impegnato sia in classe regina che in Moto2. Fra poco più di una settimana il numero 46 sarà ritirato dal campionato di MotoGP con una cerimonia che si terrà sul circuito del Mugello.