Il pilota di MotoGP è sempre il benvenuto e tanto acclamato in qualsiasi manifestazione o evento in programma, come ad esempio il Rally di Monza. Proprio per tal motivo che Gerhard Berger, capo del DTM (Deutsche Tourenwagen Masters) nota serie automobilistica per vetture turismo, nutre un forte sentimento per il pesarese.

Come riporta ‘tuttomotoriweb.com’, Valentino Rossi ha commentato l’evento del DTM e la sua possibile partecipazione durante un’intervista rilasciata ad Andrea Kaiser, presentatore di ‘Sat.1’:

“Berger mi ha già invitato a Misano, purtroppo però in questa occasione non sono potuto andare. In ogni caso ho promesso che lo farò presto e verrò come pilota”.

DTM, tante richieste per il numero 46

Berger, ex pilota automobilistico di Formula 1 su Ferrari, quest’anno è riuscito a portare al DTM di Misano il pilota della Ducati Andrea Dovizioso (su Audi). Il suo intento era quello di avere anche Valentino Rossi a bordo di una BMW. Il campione di Tavullia è un pilota tanto amato e desiderato in qualsiasi competizione, qualche anno fa il ‘Dottore’ già partecipò al DTM su una Mercedes e fu un gran successo.

Per quest’anno il pilota romagnolo non è riuscito a partecipare al DTM di Misano, ma per il prossimo anno la sua presenza sarà certa e tanto gradita. Ricordiamo che il pesarese non prenderà parte nemmeno al Rally di Monza 2019, ma onorerà della sua presenza alla 12 Ore di Abu Dhabi a bordo di una Ferrari 488 GT3 in compagnia del fratello Marini e del migliore amico ‘Uccio’.

DTM Misano, buona prova di Andrea Dovizioso

Ottima prova quella di Andrea Dovizioso lo scorso weekend dove, sul circuito di Misano, si è reso protagonista al DTM a bordo di una Audi RS5. Il pilota di Forlì è riuscito ad ottenere sia un 12 esimo che un 15 esimo posto finale.

Queste le parole di Dovizioso al termine della tappa italiana del DTM, riportate da ‘motorbox.com’:

È stato bello conoscere nuove persone, nuovi ingegneri che ti fanno scoprire un mondo tutto nuovo. A Barcellona mi porto dietro questo, ma non ho idee sul futuro. Ora sono totalmente focalizzato nel vincere il mondiale con Ducati, un domani chissà”.

Il campione della Ducati Desmosedici in MotoGP, si è cimentato in questa bella esperienza alla quale si è divertito tanto ed ha fatto molti progressi sul quel tracciato che lui conosce a meraviglia.