Nell’attesa che inizi la stagione 2020 del campionato mondiale di Formula 1, il pilota della Ferrari Sebastian Vettel si è concesso ad una speciale intervista in cui sono stati toccati diversi temi, anche quello sul futuro. Il campione tedesco ha rilasciato le sue interessanti dichiarazioni ai microfoni di alcune testate giornalistiche tramite web.

Come trascorre Vettel il suo tempo libero?

Il quattro volte campione del mondo oltre ad essere un ottimo pilota e anche un eccellente marito e padre. Per lui il valore della famiglia è molto importante e ama dedicarsi a loro ogni volta che può. Ora come ora, con lo stop forzato a causa dell’emergenza sanitaria di Coronavirus, le competizioni sono in stand-by e le mancano, ma ne ha approfittato per godersi il tempo libero in famiglia.

Questo particolare periodo lo sta trascorrendo in casa, facendo qualche lavoretto, curando il giardino e giocando con i suoi tre figli. Nel tempo libero a disposizione, ovviamente, si tiene anche in forma allenandosi sia fisicamente che mentalmente. La sua abitazione dispone di ampi spazi all’aperto, dunque, ha la possibilità di andare in bicicletta. Per quanto riguarda la domanda sull’utilizzo di simulatori, Vettel ha dichiarato di essere entrato in possesso del suo primo simulatore solo da pochi giorni, ma non si trova al primo posto della sia lista delle cose da fare. Non gli interessano nemmeno i social media.

Vettel e il suo futuro in Ferrari

Durante l’intervista è stato chiesto a Sebastian Vettel di parlare anche del proprio lavoro sulle quattro ruote e del suo futuro. Dal punto di vista professionale gli manca tanto correre, ma considerata la situazione attuale non si sa con precisione quando si potrà tornare a farlo, né quante gare saranno se 10, 15 o 20 Gran Premi. Il tedesco è ben consapevole di quello che sta succedendo nel mondo a causa del Covid-19, ma la decisione che prenderanno (per quanto riguarda la riduzione dello stipendio) resterà privata, non gli interessa mostrare la sua immagine pubblica con questo tipo di argomento.

La questione dell’ingaggio dipenderà molto da cosa succederà la prossima stagione, considerato che Vettel e la Ferrari stanno ancora discutendo per cercare di accordarsi sul rinnovo di contratto. Il quattro volte campione iridato ha confermato di sentirsi regolarmente con Mattia Binotto. La decisione doveva arrivare dopo le prime gare, ma dato che non è stato possibile, ritorneranno a parlare di contratto quando sarà il momento più opportuno. La volontà di Seb, come lui stesso ha ribadito, è quella di restare in Ferrari, solitamente prende un impegno triennale, ma considerata questa difficile situazione risulta abbastanza complicato parlare di scadenze.