Viaggiare con un elettrica? preparativi ad essere in ansia per tutto il tempo | Rischi di rimanere a piedi

Le auto elettriche sono sempre di più sulle strade, e se ci andate in vacanza attenti, tutto il viaggio potrebbe essere ansioso.

Viaggiare con un elettrica
Viaggiare con un elettrica – Motori.News

Le auto elettriche ormai rappresentano una parte della mobilità, ma sono buone per affrontare lunghi viaggi? Questa è la domanda che ci dobbiamo porre questa estate. Sé nella città l’auto ha risposto in maniera positiva, per quanto riguarda tragitti lunghi, ci sono ancora delle lacune. Questo significa che chi la possiede non ci può andare in vacanza? Ovviamente no, certo che ci si può muovere, ma dovrà fare più attenzione. Vediamo insieme alcuni suggerimenti da seguire, per non avere problemi.

Io smartphone è il vostro primo alleato

Il problema principale è la ricarica e dove è possibile effettuarla, perché come per le auto a metano, le stazioni di servizio che in Autostrada offrono questo servizio sono pochissime. Addirittura, non ci sono colonnine di ricarica veloci, quindi se andiamo sotto al fatico 20% di ricarica, dovremmo aspettare ore in Autogrill, mentre la vettura si ricarica. Un problema non da poco, che fa scoraggiare gli automobilisti ad usarla. La fortuna è che oggi la tecnologia ha fatto passi avanti, e il nostro smartphone diventa essenziale.

Ricarica una vettura
Ricaricare l’auto in Autostrada è difficile, ma ci sono le App ad aiutarci – motori.news

Il nostro telefono, che è facilmente collegabile allo schermo di bordo dell’auto, ha diverse App per segnalarci le stazioni di ricarica. Ci sono App come ABRP (A Batter Route Planner), o PCC (Power Cruise Control), ma anche Nextcharge che offrono tale servizio. Tramite lo schermo, abbiamo una mappa, con la quale noi vediamo le colonnine vicino a noi. Possiamo anche uscire dall’Autostrada e poi rientrare, ma almeno siamo sicuri di ricaricare l’auto. Queste App addirittura ci dicono il prezzo al kW/h, che varia da una stazione di ricarica ad un’altra.

La cosa importante è come sfruttiamo la vettura durante il viaggio

Questo riguarda il trovare colonnine di ricarica quando effettuiamo viaggi lunghi, ma noi possiamo fare qualcosa per allungare la carica della batteria. Se viaggiamo in Autostrada è consigliare ad andare ad una velocità, mai superiore ai 110 Km/h. Questo target è dato, perché dà il giusto mix tra la velocità di percorrenza e lo stress della batteria, che lo sopporta molto bene, con questa velocità. Attenzione quando uscite da strade piatte, perché in salita l’auto consuma molto, e quindi i calcoli si possono sballare facilmente.

Ricarica in attesa
Anche l’attesa può diventare piacevole, con le giuste direttive – motori.news

Un altro suggerimento è non portare mai la ricarica sotto il 20%, perché sennò la ricarica sarà lunghissima. Come sapete poi, arrivare ad una ricarica dell’80% basta per la vostra auto, soprattutto se andate di fretta. Sé seguite questi piccoli consigli, il vostro viaggio verso le ferie non sarà un dramma. Il viaggio si trasformerà come tutti gli altri, ovvero nel momento di attesa per essere pronti a godervi le vacanze. Le auto elettriche sono ancora indietro come vediamo per effettuare viaggi lunghi in scioltezza, ma non è nemmeno impensabile farli.