Dopo che nel 2015 la Land Rover lanciò la Range Rover Evoque decappottabile, adesso tocca a Volkswagen che produrrà la T-Roc Cabriolet a partire dalla prima metà del 2020. Il Consiglio di Sorveglianza del Gruppo Volkswagen ha confermato l’investimento di oltre 80 milioni di Euro nello stabilimento di Osnabrück. Con questa decisione, prosegue la storia di Osnabrück legata alle cabrio e vengono salvaguardati i posti di lavoro nello stabilimento.

Herbert Diess, Presidente del Consiglio di Amministrazione Volkswagen, dice: “La #Volkswagen sta diventando sempre più la Marca dei SUV e dei crossover. La T-Roc sta già fissando nuovi standard nel suo segmento e con questa nuova cabrio, aggiungeremo alla gamma un modello molto accattivante. Sono particolarmente felice di sottolineare che possiamo contare sull’esperienza pluridecennale dei lavoratori di Osnabrück nella produzione di cabriolet. Lo stabilimento ora ha brillanti prospettive per il futuro”. I SUV stanno dando un contributo determinante alla crescita del marchio Volkswagen. Con 720.000 esemplari consegnati, la Tiguan è tra i 10 modelli e i 3 SUV più venduti al mondo. Entro il 2020, intendiamo espandere la gamma SUV mondiale a 20 modelli. A quel punto, circa il 40% dei veicoli venduti saranno SUV rafforzando ulteriormente la sua offerta di crossover compatti nel segmento che cresce più rapidamente nel mercato automobilistico mondiale“.

In realtà, recentemente, Nissan ha offerto in America la sua Murano cabriolet. Ormai i SUV coupè sono una novità superata, quindi i costruttori cercano di entrare in segmenti che ancora non si sono sviluppati. Secondo voi ha senso un SUV cabriolet? Potrebbe essere interessante avere un’auto con una guida alta ma senza il tetto?