Aleix Espargarò a muso duro con Aprilia: “Non aspetterò per sempre”

Prima fila per Aleix Espargarò a Le Mans. Ma il pilota catalano lancia un avvertimento al suo team Aprilia.

Aleix Espargaro (Ansa)
Aleix Espargaro – Motori.News

Aleix Espargaró conferma di essere il vero domatore di questa Aprilia RS-GP22 anche nelle qualifiche del GP di Le Mans, conquista un’altra prima fila e partirà al fianco delle frecce rosse Ducati. C’è un secondo posto in classifica iridata da difendere, forte di una vittoria e due podi nelle prime sei gare, a sette distanze dal leader Fabio Quartararo. Dal venerdì ha montato la nuova frizione in carbonio e altri piccoli aggiornamenti provati a Jerez, trovando ulteriore beneficio nel feeling con la moto.

Per il costruttore di Noale è sicuramente il migliore momento della sua storia in MotoGP, il titolo mondiale è un obiettivo difficile, ma non più impossibile. Fino allo scorso anno era impensabile raggiungere certi livelli e l’arrivo di Maverick Vinales ha dato ulteriore forza al progetto. Eppure nessuno conosce questo prototipo meglio di Aleix Espargarò, che con Aprilia ne ha vissute di tutti i colori e disputano la sesta stagione insieme. Il rinnovo di contratto dovrebbe sembrare scontato, invece no. E la trattativa rischia di saltare.

Aleix Espargarò fissa una data per il contratto

Aleix Espargaro (Ansa)
Aleix Espargaro – Motori.News

Da mesi il suo manager Albert Valera dialoga con Massimo Rivola e i vertici dell’azienda, ma non c’è un punto di incontro sul salario. In Safety Commission l’argomento degli ingaggi è balzato in primo piano, con i costruttori che ricordano come la crisi economica globale stia interessando anche il settore motorsport. E Suzuki ne è un esempio lampante. Difficile capire per i piloti che sono lì a regalare spettacolo mettendo a rischio la propria vita…

Aleix Espargarò dopo le qualifiche del sabato è diviso da sentimenti contrastanti. Da un lato è entusiasta per questa nuova prima fila in griglia. “Mi sto divertendo molto con questa moto quest’anno. Per un pilota il sabato è pura velocità, essere veloce è brutale. Finora è un ottimo anno, vado molto veloce… Abbiamo il ritmo per puntare alla vittoria senza dubbio, con le due Ducati e con Fabio“.

Dall’altro il maggiore dei fratelli Espargarò è particolarmente infastidito perché la trattativa con Aprilia per il rinnovo di contratto sembra impantanato. E fissa una data entro la quale vorrà mettere nero su bianco, altrimenti penserà ad un cambio di livrea o al ritiro dalla MotoGP. “Non dipende da me. Mi rende triste, ogni gara sempre di più. Non aspetterò per sempre. Non ho pensato a una scadenza, ma a Barcellona il mio futuro sarà chiaro. Altre offerte? Abbiamo alcune proposte interessanti“.