Aleix Espargarò, intesa perfetta con Vinales: “Conto molto su di lui”

Seconda posizione in classifica per Aleix Espargarò: nella ripresa del campionato proverà a giocarsela per il titolo mondiale.

Aleix Espargaro (Ansa)
Aleix Espargaro – Motori.News

Aleix Espargaró è 2° in classifica a 21 punti di distanza dalla vetta. Un grande risultato quasi inatteso frutto del grande lavoro svolto dagli ingegneri di Noale, che negli ultimi anni hanno avuto il supporto di nuove figure arrivate anche dal mondo della F1 oltre che da altri team della MotoGP. Merito della costanza e insistenza del pilota di Granollers, che corre la sua sesta stagione sulla RS-GP, dopo anni molto difficili in cui era sul punto di mollare.

Inoltre l’arrivo di Maverick Vinales segna un’altra svolta per lo sviluppo della moto, grazie al bel rapporto di collaborazione che si è venuto a creare all’interno del box. In una intervista con Nico Abad sul suo canale Twitch ha ripercorso il lavoro della Casa veneta in questa prima parte di stagione. A cominciare dal 4° posto di Assen, quando Fabio Quartararo lo ha spinto involontariamente fuori pista dopo pochi giri dal via. Ha dato vita ad una rimonta che ricorderà per molto tempo: “È stata una lezione di vita, sono felice di ispirare le persone… Quando mi ha colpito, ho pensato: ‘è finito a terra. Tutti i punti che guadagni sono punti che hai guadagnato per il campionato’“.

Espargarò-Vinales coppia perfetta

Maverick Vinales (Ansa)
Maverick Vinales – Motori.News

Tra Aleix Espargarò e la RS-GP si è instaurato quasi un rapporto di osmosi, un prolungamento degli arti che gli sta consentendo di raggiungere i migliori risultati della sua carriera. Non è certo un caso che sia l’unico pilota ad aver sempre centrato la zona punti durante i primi 11 GP della stagione 2022. “Se non hai quel feeling al cento per cento con la moto alla fine cadi. Mi piace molto questa moto, mi dà la sensazione che sia la continuità del mio corpo“.

Al contrario della Honda e della Yamaha, l’Aprilia RS-GP non è un prototipo disegnato solo sulle richieste di Aleix. Infatti durante i test invernali i tecnici di Noale hanno portato due telai: “A Maverick piaceva di più uno e a me piaceva l’altro. Alla fine ho optato per il suo telaio perché aveva un po’ più di stabilità. Aprilia rispetta molto entrambi i piloti e lavora per entrambi… se Maverick chiede qualcosa di diverso da me può averlo“.

Nel GP di Assen è arrivato il primo podio per Vinales in sella a questa moto, nella seconda parte del Mondiale potremo assistere ad una bella sfida tra i due connazionali e compagni di squadra. “Va forte e conto molto su di lui. Credo molto nel lavoro di squadra e Maverick ha capito che noi due possiamo aiutarci a vicenda – ha concluso il maggiore dei fratelli Espargarò -. Penso che sarà fondamentale alla fine del Campionato” , ha concluso il pilota.