Per saperne di più, non ci resta che attendere il prossimo Investor Day di Balocco, previsto per il mese di giugno

In attesa del prossimo 1° giugno, data cruciale per conoscere il nuovo piano industriale di Fiat Chrysler Automobiles 2018-2022, le novità riguardanti si susseguono come sempre.

Questa volta a far discutere ci ha pensato il portale inglese Autocar che, nei giorni scorsi, ha ipotizzato la creazione dell’Alfa Romeo Giulia Coupé entro il 2019. Una notizia che, come prevedibile, ha mandato in visibilio gli amanti del “Biscione”.

Stando al sito d’oltremanica, il nuovo bolide potrebbe montare un motore ibrido completo di ERS (energy recovery system), ovvero una sorta di sviluppo del sistema HY-KERS usato dalla Ferrari con l’ausilio di Magneti Marelli sul modello “LaFerrari”. Così facendo, il 2.9 litri biturbo benzina, in dotazione alla Quadrifoglio, insieme al propulsore elettrico, sarebbe capace di erogare una potenza di 641 CV.

Tutto bello, senza dubbio, ma stando a indiscrezioni raccolte da motorbox.com, l’ Coupé non si farà nel 2019. I motivi sono vari. Si va dall’idea dell’azienda di produrre un nuovo , molto più grande dello Stelvio, in grado di concorrere con BMW, Mercedes e Audi, alla possibilità di puntare su un crossover sportivo (una sorta di Mito 2.0). Tuttavia, dopo il 2019, potrebbe esserci veramente la creazione della Giulia Coupé, ma al momento non esisterebbe nessun progetto.

Un dettaglio importante che, senza nessun dubbio, fa calare il sipario sull’eventualità di ammirare la nuova auto Alfa Romeo al Salone di Parigi, previsto per il mese di ottobre. Per saperne di più, non ci resta che attendere il prossimo Investor Day di Balocco, previsto per il mese di giugno.