GP Australia, risultati FP2: Leclerc leader, ma Max è dietro l’angolo

La seconda sessione di prove libere si conclude ancora con una Ferrari più veloce del lotto. In questo caso è il turno di Charles Leclerc che distanzia di pochi decimi Max Verstappen in grande crescita.

Leclerc
Charles Leclerc è il più veloce delle FP2- Motori.News

Dopo lo spettacolo della prima sessione di prove libere, la Ferrari continua a guardare dall’alto anche nella seconda sessione. In questo caso, è toccato a Charles Leclerc segnare il crono più veloce ed essere l’unico a scendere sotto il muro dell’ 1’19 con un 1:18.978. La SF-75 si dimostra ormai efficace su ogni tipo di tracciato, ma eccelle in tratti come il terzo settore, in cui il monegasco ha costruito tutto lì il vantaggio sulla concorrenza.

Subito dietro il leader del campionato c’è Max Verstappen. Il primo turno non è stato entusiasmante ma i meccanici hanno trovato la soluzione ai suoi problemi. La scelta di caricare la macchina, che comporterà un calo in velocità massima, ha garantito una vettura più stabile all’olandese il quale si è portato a soli 245 millesimi da Leclerc.

Terzo posto, invece, per Carlos Sainz che ha scartato un flying lap per concentrarsi maggiormente sul passo gara. Lo spagnolo, per la prima volta in questa stagione, sembra essere subito sui ritmi del compagno di squadra anche se lamenta un pochino di porpoising che sarà limato in queste ore in vista dell’attività di domani.

Il ruggito de “El Nano”

La grande sorpresa di giornata è sicuramente Fernando Alonso. “El Nano” ha attuato “El Plan”: il terzo motore Renault sta garantendo tanta potenza, soprattutto nel giro secco. Con la mescola C5, infatti, si è messo a mezzo secondo dalla vetta e davanti alla Red Bull di Sergio Perez il quale ha fatto più un lavoro rivolto alla gara. C’è, però, tanto entusiasmo nel box di Szafnauer per il buon risultato e il giovane Oscar Piastri, terzo pilota dell’Alpine, non è riuscito a nascondere la sua emozione dopo il crono del due volte campione del mondo.

Oscar Piastri Alpine
Oscar Piastri non è riuscito a contenere le sue emozioni dopo il giro di Fernando Alonso- Motori.News

Bene anche Mercedes, almeno sul passo gara, attualmente terza forza del lotto. C’è ancora tanto da recuperare sul giro secco con Russell ed Hamilton rispettivamente 11° e 13°. Le piccole evoluzioni non sembrano portare i benefici previsti, con un Lewis Hamilton molto sconsolato e deluso. Spera in una manna dal cielo almeno in qualifica, per non evitare un disastro come quello di Jeddah.

A concludere la top 10 abbiamo: Ocon, che legittima i progressi si Alpine; Bottas in settima posizione con una positiva Alfa Romeo. Si respira ottimismo anche in casa McLaren: Norris e Ricciardo sono rispettivamente ottavo e decimo, con le speranze di un doppio piazzamento a punti che aumentano sempre di più. In mezzo la solida Alpha Tauri di Pierre Gasly.

Sebastian Vettel
Seb, che cosa fai?!- Motori.News

Dopo la prima sessione, Sebastian Vettel  non è sceso in pista visto che i suoi meccanici erano ancora impegnati nella sostituzione del motore. Il quattro volte campione del mondo è stato poi multato per lo show finale in scooter perché non ha attraversato il percorso previsto per chi ritira la macchina in pista.

I tempi