La situazione in Italia a causa del Coronavirus è diventata pesante negli ultimi giorni. L’ultimo decreto governativo ha impedito la libera circolazione delle persone in tutto il paese sia a piedi che in auto tranne che per quattro eccezioni. Attualmente il decreto rimarrà in vigore sino al 25 marzo prossimo. E’ permesso infatti circolare per i seguenti motivi:

  • Esigenze lavorative;
  • Situazioni di necessità (effettuare la spesa, fare visita a persone non autosufficienti, etc);
  • Motivi di salute;
  • Rientro nelle proprie abitazioni di residenza o di domicilio.

Per tutti gli spostamenti, di qualsiasi genere, chi si mette alla guida del proprio veicolo o esce a piedi dovrà compilare il modulo predisposto dal Ministero degli Interni. In mancanza del modulo, se verrete fermati dalle forze dell’ordine senza la carta compilata, queste potranno farvela compilare sul momento ed accertarsi che il motivo della vostra uscita sia effettivamente reale. Di seguito il modulo di autocertificazione:

Scarica il modulo AUTODICHIARAZIONE CORONAVIRUS

In caso di infrazione chi sarà sorpreso a circolare senza un valido motivo potrà essere punito con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro. L’ammenda viene riportata nella vostra fedina penale. Ecco il vademecum del Ministero dell’Interno per come spostarsi in tempo di Coronavirus:

Vademecum Spostamenti Coronavirus

ASSICURAZIONI

L’emergenza da Coronavirus, vista anche la chiusura di molti uffici tra i quali quelli delle agenzie assicurative e quelli dell’Automobile Club Italia, nonchè di molte officine e di centri abilitati alla revisione auto, garantirà delle facilitazioni ai cittadini. Le scadenze in questo periodo difficilmente potranno essere rispettate visto il divieto di uscire di casa se non per motivi di serie necessità.

I cittadini la cui assicurazione auto scadrà durante queste due settimane di stop totale potranno prendere accordi con le proprie agenzie per posticipare la scadenza e per spalmare nel mese successivo il pagamento.

REVISIONI

Sempre causa Coronavirus c’è al vaglio del governo la volontà di posticipare le revisioni auto di un periodo di tre mesi in modo da superare questi giorni critici.

PATENTI

Per tutti coloro che stanno prendendo la patente, i decreti ministeriali dell’8 e 9 marzo prorogano i termini per poter dare l’esame di teoria o di pratica. L’esame di teoria potrà effettuarsi oltre lo scadere dei 6 mesi dalla presentazione della domanda con termine ultimo il 30 giugno 2020. Anche chi ha il foglio rosa in scadenza nel periodo 1 febbraio-30 aprile 2020 vedrà il prolungamento del documento al 30 giugno prossimo.

Un secondo decreto dell’11 marzo proroga la scadenza delle patenti del periodo 23 febbraio e il 29 giugno sino al 30 giugno prossimo.

Insomma il Coronavirus sta creando molti problemi in italia e non solo, speriamo di uscirne presto!! #andratuttobene