Ultimamente si sta parlando solo e giustamente del Coronavirus “COVID-19”.

Un virus che sta spaventando e bloccando l’intero mondo, dallo sport alla produzione ai trasporti.

Ducati come del resto tante altre case, KTM, Moto Morini e da domani 16 Marzo MV Agusta  fermeranno la linea di produzione delle due ruote,  in seguito alle disposizioni ricevute dal Ministero della Salute, che hanno consigliato una parziale sospensione di tutte la attività di produzione a rischio.

Una scelta che la casa di Borgo Panigale, in accordo con i sindacati, ha dovuto prendere, con l’obiettivo di riaprire progressivamente nei giorni successivi a turni ridotti alcuni reparti, rispettando le opportune norme di sicurezza per l’emergenza coronavirus.

Questo blocco della linea di produzione a eccezione di quelli impegnati in lavoro di smart working continuerà, garantendo la continuità aziendale.

Uno stop deciso in un periodo in cui Ducati è al picco della produzione, ma che ovviamente va a salvaguardare la salute dei dipendenti dal coronavirus.

Come dicevamo, un’altra azienda Italiana che fermerà da domani 16 Marzo la produzione è la casa di Schiranna, la famosissima MV Augusta, una casa motociclistica di fama mondiale con sede a Varese, dove i casi di coronavirus non sembrano essere da meno. L’azienda di Varese che produce le sue leggendarie moto fermerà la produzione di moto per due settimane ma manterrà, il servizio di assistenza e le spedizioni dei ricambi e delle moto già in pronta consegna.

Di seguito il comunicato ufficiale per spiegare la posizione della casa Varesina:

A causa dello scoppio di Covid-19, la scelta più responsabile di proteggere i nostri dipendenti in modo da poter offrire un servizio affidabile aftervendita né perdere di vista i nostri obiettivi futuri ha portato alla decisione di MV Agusta Motor di sospendere la produzione delle nostre moto per due settimane da lunedì 16

La Compagnia non si ferma.

La consegna di moto pronte continuerà nella prossima settimana.

La nostra assistenza clienti e la consegna di pezzi di ricambio a uno dei nostri clienti in tutto il mondo saranno disponibili.

Tutti i nostri lavoratori e partner sono al sicuro e non sono stati scoperti casi di Covid-19 fino ad oggi.

L ‘ intera società italiana si tiene forte e responsabile di tenere sotto controllo la diffusione della malattia e porre fine a questa crisi.

Il nostro messaggio a tutti i nostri fedeli clienti e a coloro che seguono MV Agusta è quello di fare lo stesso. Sii responsabile, segui le istruzioni delle autorità sanitarie e riduce il contatto sociale se i casi vengono avvistati vicino a te.

MV Agusta cerca di sostenere le azioni verso la comunità locale di Varese e di tornare con piena produzione in un ambiente sicuro di conseguenza con istruzioni del governo italiano.

Un virus e una situazione che rischia di avere un impatto elevatissimo sull’economia, che ha già colpito anche il settore delle quattro ruote, partendo da uno dei saloni più importanti al mondo, il salone di Ginevra, annullato a causa della crescita del numero di casi di coronavirus segnalati nel Paese.

Questa non ci voleva proprio, in primis per i contagi che sta avendo questo Coronavirus ma anche per i risvolti negativi che il coronavirus avrà per le imprese e più in generale per l’economia globale.