La certezza del titolo italiano GT4 nel Campionato Italiano Gran Turismo Endurance 2020 era già arrivata dopo la gara di Vallelunga dello scorso settembre. Ma Ebimotors voleva centrare un obiettivo nell’ultima race di Monza, con la Cayman numero 250. La vittoria di tutte le prove, consacrando campione italiano anche il fortissimo Riccardo Pera.

Pera, Gnemmi e De Castro in ordine da sinistra a destra

Quella sul veloce anello brianzolo è stata una prova da incorniciare. Pronti via e Paolo Gnemmi riesce ad imprimere un buon ritmo con la sua Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport Manthey Racing Evo. La safety car al termine della prima ora permette di ricucire il gap tra Gnemmi e la prima posizione.

Poi il pit stop, dove Ebimotors sconta la penalità di secondi come da regolamento. Sabino De Castro entra in pista con una decina di secondi di svantaggio, ma giro dopo giro agguanta la prima posizione.

Riccardo Pera taglia il traguardo vincente. Tutta Ebimotors lo festeggia dal muretto

L’ultimo stint, con Riccardo Pera alla guida, è una volata verso il successo, che matura con oltre 20 secondi di margine.

La Cayman GT4 di Ebimotors sponsorizzata da Vendere Infissi

Sempre nella prova Endurance, segnaliamo la sfortunata prova della vettura gemella numero 252. Un’uscita alla variante Ascari vanifica l’ottimo lavoro dei giorni precedenti e costringe il trio Di Giusto, De Marchi, De Amicis al ritiro. Non cambia niente in ottica campionato, dove il secondo posto in classe GT4 AM era già in cassaforte.

La 252 in azione (Vendere Infissi)

Infine buon debutto per l’inedito trio Cutrera, Tararico, L.M.D.V., terzi in classe GT4 sulla Cayman numero 251, ed abili a portare a termine una delle più emozionanti gare della stagione. Per loro una decima posizione assoluta, con asfalto che a fine gara è diventato insidioso per l’abbassarsi delle temperature.

Il weekend di Ebimotors è stato ricco di emozioni. Il team di Enrico Borghi è tornato anche in Porsche Carrera Cup Italia, per l’ultima prova del 2020. Al volante Riccardo Pera (vettura numero 5) e Gianluca Giorgi (Porsche 911 GT3 Cup numero 70).

Sabato in gara 1 ottimo terzo posto assoluto di Riccardo Pera. Il podio e la vittoria sono invece sfuggite di un soffio al toscano in gara 2. La corsa è stata più volte congelata dall’ingresso della safety car. Alla fine la direzione gara ha dato bandiera verde per due tiratissimi giri. Pera in lotta per il podio ha superato i limiti della carreggiata e si è visto infliggere una penalità di 5 secondi, che lo ha relegato in decima posizione. Il debutto è comunque stato positivo.

Bene anche Giorgi, autore di una rimonta sino al quarto posto in gara 1 nella classifica della Michelin Cup. Gara 2, invece, sfortunata anche per il gentleman driver di Ebimotors, costretto al ritiro per un contatto.

Ora per Ebimotors la testa passa ai prossimi impegni. Nonostante siamo a metà novembre, la travagliata stagione 2020 va avanti.