Formula 1| Il “rookie” Magnussen leader: Sainz secondo

La seconda giornata dei test di F1 in Bahrain vede il danese della Haas Kevin Magnussen leader grazie anche all’ora extra che ha il team. Segue subito Sainz in seconda piazza, con Verstappen 4° e Hamilton 5° ma lontani dallo spagnolo.

Kevin Magnussen Haas
Kevin Magnussen, sfruttando l’ora extra, ha realizzato il tempo più veloce di giornata -Motori.News

La classifica della seconda giornata

  1. Magnussen, Haas, 1:33.207, C5, 60 giri
  2. Sainz, Ferrari, 1:33.532, C4, 60
  3. Verstappen, Red Bull, 1:34.011, C4, 86
  4. Stroll, Aston Martin, 1:34.064, C4, 70
  5. Hamilton, Mercedes, 1:34.141.C5, 47
  6. Ocon, Alpine,1:34.276, C4, 111
  7. Leclerc, Ferrari, 1:34.366, C3, 54
  8. Norris, McLaren, 1:34.609, C3, 60
  9. Vettel, Aston Martin, 1:36.020, C3, 46
  10. Tsunoda, AlphaTauri, 1:36.802, C3, 120
  11. Bottas, Alfa Romeo, 1:36.987, C2, 25
  12. Schumacher, Haas, 1:37.846, C2, 23
  13. Russell, Mercedes, 1:38.585, C2 proto, 67
  14. Latifi, Williams, 1:39.845, C2 proto, 12
  15. Zhou, Alfa Romeo, 1:41.805, C2, 48

TERMINA LA SECONDA GIORNATA DI TEST!: la bandiera verde dura pochissimi minuti per i nove team che, tranne per qualche long-run, non riescono a concretizzare tempi importanti. Fa eccezione la Haas: tra oggi e domani il team americano recupererà le quattro ore perse il giovedì per problemi logistici. Kevin Magnussen, quindi, ha avuto la possibilità di guidare per un’altra ora e ha segnato il tempo più veloce di giornata. Nei suoi 60 giri, il crono di 1:33.207 è arrivato con la gomma C5. Seguono Sainz, Verstappen, Stroll, Hamilton a concludere la top-5. Settima l’altra Ferrari di Leclerc che ha ottenuto il tempo in mattinata.

ALTRA BANDIERA ROSSA!: come nella mattinata, la FIA ha introdotto la bandiera per prove tecniche.

DUELLO SAINZ VS VERSTAPPEN: Prime prove di Gran Premio tra Carlos Sainz e Max Verstappen! I due sono entrati in bagarre per l’intero giro ma, visti i programmi diversi, il pilota Ferrari ha lasciato scorrere l’olandese

Sainz Ferrari
Carlos Sainz leader della seconda sessione di test fino alle 17 Motori.News

BOTTA E RISPOSTA: la mescola di vantaggio permette al britannico di scavalcare Versrappen. Quest’ultimo, poi, migliorerà il suo tempo con le C4 di tre decimi sopravanzando il rivale

VERSTAPPEN TERZO!: Con la fresca C4, il campione del mondo in carica sale in terza posizione a sette decimi da Sainz.

LA RISALITA DI MAGNUSSEN: il pilota della Haas fatica e non poco in pista, ma riesce a salire fino alla nona piazza con gomma C4.

ULTERIORE BANDIERA ROSSA!: problemi per Norris che si pianta all’ uscita della pit-lane. Grazie all’aiuto dei marshalls, è riuscito a riportare la vettura in garage.

SI RIPARTE!: a circa un’ora dalla conclusione della seconda giornata, le vetture scendono nuovamente in pista. Il primo è Zhou; a breve scende in pista Sainz. Prove di long-run per tutti.

BANDIERA ROSSA!: Qualche minuto dopo aver raggiunto la tripla cifra di giri, l’ Alpine A522 ha deciso di appiedare Esteban Ocon. Il francese ha riscontrato problemi al drive verso la conclusione del secondo settore, ma a brevissimo l’attività riprenderà.
OCON RAGGIUNGE LA TRIPLA CIFRA E ALONSO APPROVA: Dopo test piuttosto complicati, tra affidabilità e problemi di velocità, la Alpine si sta rialzando quantomeno sul primo fattore. Esteban Ocon, che oggi gira per l’intera giornata, è il secondo pilota con più giri, raggiungendo quota 100. Approvazione da parte del compagno di squadra Fernando Alonso.
POCA ATTIVITA’ IN PISTA: Dopo qualche time-attack, i tempi si sono scemati. Ancora sorprendente, in negativo, la Mercedes di Lewis Hamilton. Con la stessa mescola di Sainz, e una pista leggermente più gommata, il suo miglior tempo è distante due secondi dalla Ferrari. Nascosti si, ma qualcosa non va.

IL NUMERO 55 È UNA FURIA: il pilota spagnolo ha montato la mescola C4, tra le più performanti del lotto, e ha migliorato il suo parziale di quattro decimi. Attualmente l’asticella è fissata a 1:33.532. Questa mescola, a differenza della C3, non sarà presente settimana prossima. (clicca qui se vuoi scoprire le gomme disponibili per il primo GP stagionale)

HAI UNA MACCHINA MOTORIZZATA RED BULL? SEI UNO STAKANOVISTA: Dopo i 138 giri di Perez, oggi l’Alpha Tauri di Yuki Tsunoda ha già percorso per 100 volte il circuito. Si tratta del primo pilota a riuscirci.
SAINZ SALE IN TESA: Carlos Sainz si prende la testa della classifica. Con l’ausilio della mescola C3 ha sfondato il muro dell’ 1:34 per mezzo decimo. “Fucsia”, citando Carlo Vanzini, per il madrileno nel secondo e terzo settore.

STROLL SALE TERZO: con mescola C3, il canadese dell’Aston Martin è in grande forma. Il suo tempo di 1:34.964 si mette tra le due Ferrari.

IL PORPOISING PREOCCUPA BOTTAS: ” Ci si può convivere, ma può creare problemi all’affidabilità”. Così ha detto il pilota dell’Alfa Romeo.

LA RESA DI GROOVE: Il problema della Williams è più grave del previsto: la FW44, infatti, non scenderà più in pista. Stamattina, infatti, la vettura ha avuto un grave cedimento all’impianto frenante, con tanto di incendio.

SAINZ TERZO: primo tempo interessante della sessione pomeridiana sempre con il pilota numero 55 della Ferrari. La sua SF-75 è stata capace di realizzare il tempo di 1:35.

IL RITORNO IN F1 DI K-MAG: Kevin Magnussen ritorna al volante di una Formula 1 dopo un anno di assenza. Il danese è alla guida della Haas, team che già conosce avendo disputato quattro stagioni dal 2017 al 2020.

SAINZ SALE DECIMO: 1:37.885 è il crono migliore di Carlos Sainz che continua i suoi run con gomma C3 usata. La sua vettura prevede l’uso del nuovo fondo per contrastare il “porpoising”, molto simile alla McLaren

DODICESIMO TEMPO PER SAINZ: scende in pista lo spagnolo della Ferrari con gomma C3. Il suo primo tempo d’attacco è vicinissimo a quello di Hamilton, il quale è ritornato ai box.

HAMILTON SCENDE IN PISTA: primi giri per il sette volte campione del mondo che inizia con gomma proto e sul tempo di 1:39.

STROLL SALE OTTAVO: inizia a carburare il numero 18 che segna il tempo di 1:37.524, arrivando in ottava piazza.

PRIMI PILOTI IN PISTA: piuttosto sporca la pista, ma Tsunoda e Stroll sono scesi in pista assieme a Norris. Il canadese dell’Aston Martin, con le gomme proto, ha ottenuto il decimo tempo in 1:38.888.

BANDIERA VERDE: inizia la sessione pomeridiana dei testi Formula 1 in Bahrain. Ecco i piloti della sessione pomeridiana.

I tempi della mattinata

  1. Ocon, Alpine, 1:34.276, C4, 59 laps
  2. Leclerc, Ferrari, 1:34.366, C3, 54
  3. Verstappen, Red Bull, 1:35.874, C2, 45
  4. Vettel, Aston Martin, 1:36.020, C3, 46
  5. Norris, McLaren, 1:36.354s, proto, 29
  6. Tsunoda, AlphaTauri, 1:36.802, C3, 44
  7. Bottas, Alfa Romeo, 1:36.987, C2, 25
  8. Schumacher, Haas, 1:37.846, C2, 23
  9. Russell, Mercedes, 1:38.585, C2 , 67
  10. Latifi, Williams, 1:39.845, C2 proto, 12

SESSIONE TERMIINATA IN ANTICIPO: problema al motore per Bottas che, dopo la simulazione della partenza, si ferma. Bandiera rossa.

BANDIERA VERDE: dopo le prove tecniche, ci sarà un’altra simulazione, ovvero la partenza dalla griglia di partenza. Mancano 7 minuti alla fine della sessione mattutina.

BANDIERA ROSSA: Simulazione di bandiera rossa per i piloti che ritornano ai box, come da regolamento. Nessun incidente, ma questo momento è utile alla federazione per calcolare i delta-time per i piloti che useranno questa stagione in situazioni simili.

NORRIS TORNA IN PISTA: dopo i problemi ai freni, il classe ’99 scende in pista con gomme proto. Attualmente è salito quinto in classifica a mezz’ora dalla fine dei test con 1:36.354

SI FERMA VETTEL: il tedesco parcheggia la propria vettura all’uscita della pit-lane. Non è necessaria bandiera rossa visto che la macchina è stata posizionata in maniera sicura e lontana dal circuito.

TSUNODA SALE QUINTO: il giapponese, ritornato da poco in pista assieme a Verstappen e Leclerc, sale quinto in graduatoria con il tempo di 1:36.802 con gomma C3.

RUSSELL X COSTANZA: il pilota della Mercedes, dopo i problemi di ieri, inizia a macinare km. I tempi sono piuttosto irrilevanti, tra l’1:41 e l’1:42, ma è pilota che percorso più giri, 46.

TEMPI ALTI PER TUTTI: i piloti vanno alla ricerca del passo gara e i tempi sono abbastanza elevati.

BANDIERA VERDE: quasi tutti i piloti in pista tranne per Latifi e Bottas. Leclerc è uscito dai box con un ospite speciale: il nuovo presidente della FIA Mohammed Bin Sulayem. In questi primissimi giri, si notano come i piloti facciano fatica a percorrere le curve a lenta percorrenza come la 9, con tanti bloccaggi.

Cosa è successo in queste prime due ore:

L’inizio di questa seconda giornata è stata piuttosto a rilento, con alcuni cambiamenti per quanto riguarda la line-up dei piloti. Ricciardo, infatti, non ha recuperato dal malore e lascerà la vettura per tutta la giornata a Norris. Inoltre, il debutto di Magnussen arriverà solo nel pomeriggio: in Haas in mattinata ci sarà Mick Shumacher. La ricerca del tempo dei piloti è piuttosto lontana tranne per Esteban Ocon che, con la gomma C4, ha segnato un tempo vicino a quello di ieri di Leclerc che segue secondo. In questa occasione, Alpine oggi veste totalmente rosa. In una giornata in cui è prevista una tempesta di sabbia, il programma è abbastanza compromesso per Norris e Latifi: il pilota McLaren ha avuto problemi ai freni e ha compiuto 6 giri; stessa cosa per il canadese che ho dovuto fermare la vettura in pista. C’è stato anche un principio d’incendio ed è partita la bandiera rossa che terminerà alle 10:16.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BWT Alpine F1 Team (@alpinef1team)