Charkes Leclerc costituirà, molto probabilmente con Vettel la coppia Ferrari per il 2019. Kimi Raikkonen è destinato alla McLaren a posto di Alonso

Non siamo nemmeno a metà della stagione di 2018 che già il mercato iloti comincia a fervere. , visti gli ottimi risultati che sta portando a casa con la sua Sauber Alfa Romeo, si accaserà molto probabilmente in . Non già dall’attuale stagione, ma dal 2019. Il pilota monegasco, già di proprietà della Ferrari (progetto giovani) ha sino ad oggi raccolto ben 11 punti in stagione. Merito di un sesto posto nel GP d’Azerbaijan e di tre decimi posti tra Spagna, Canada e Francia.

Charles Leclerc si sta dimostrando un pilota abile e molto veloce. Nell’ultimo GP di Francia è addirittura entrato in Q3 con una monoposto che ancora non è all’altezza delle migliori. Leclerc, inoltre, sta facendo molto meglio del compagno di squadra Ericsson che sino ad oggi ha totalizzato due soli punti. Il valzer dei piloti dovrebbe essere innescato dall’addio alla Formula 1 di . Lo spagnolo, infatti, è sempre più intenzionato ad andare via dal circus per intraprendere la strada della Formula Indy (sempre con McLaren). Inoltre Alonso dovrebbe aumentare i suoi impegni con Toyota nel mondiale FIA WEC.

McLaren sarebbe quindi alla ricerca di un pilota forte e d’esperienza che possa rimpiazzare Alonso. Essendo già stati blindati i due piloti Red Bull (Ricciardo e Verstappen) la scelta della scuderia inglese ricadrebbe proprio su Raikkonen. L’attuale ferrarista, nonostante il terzo posto in Francia, non convince già da un po’. Raikkonen avrebbe le chances per fare da prima donna, ma in un team con Vettel non può che fare da seconda guida. Inoltre i risultati sul campo non gli danno ragione visto il distacco dal compagno di squadra di 48 punti.

Charles Leclerc completerebbe il suo percorso di crescita alla Ferrari. Si assicurerebbe così un contratto milionario con la Rossa di Maranello ed avrebbe a disposizione una vettura più competitiva rispetto all’attuale Sauber Alfa Romeo. Leclerc, inoltre, sarebbe un’ottima scelta per fare da spalla a Vettel. Non potendo (almeno da subito) essere il top driver, il so sarebbe un fio ruolo di scudiero, nell’attesa di diventare il campione del domani.

© FOTO STUDIO COLOMBO PER FERRARI

Raikkonen, d’altro canto, non vede l’ora di poter tornare ad essere il pilota di punta di un team. McLaren dopo gi ultimi anni in sordina prima o poi troverà il dritto nella progettazione della vettura. I capitali da investire ci sono. Aspettiamo ancora le conferme ufficiali, ma attualmente queste sono le voci più certe per la Formula 1 2019.