Franco Morbidelli, stagione decisiva: “Non so cosa succederà”

Stagione decisiva per Franco Morbidelli che non può permettersi altri passi falsi dopo la deludente stagione 2022.

Franco Morbidelli (Yamaha)
Franco Morbidelli – Motori.News

Dopo una stagione 2022 deludente, Franco Morbidelli non può permettersi altri passio falsi. Il pilota della Yamaha è chiamato ad una decisa svolta, soprattutto se vuole preservare la sua posizione in sella alla M1, con un contratto in scadenza a fine anno. Riparte da zero e dovrà fare un reset mentale per dimenticare il 19esimo posto in classifica, con 36 punti raccolti in 20 gare.

Serve un nuovo stile di guida per avvicinarsi alle prestazioni del collega Fabio Quartararo, ma soprattutto dovrà fare tesoro degli errori commessi l’anno scorso: “Dicono che dagli errori si impara, quindi la scorsa stagione ho imparato tanto“, ha detto Franco Morbidelli in occasione della presentazione della Yamaha a Jakarta. “Non vedo l’ora di tornare in sella, l’anno scorso ho dovuto scoprire la nuova moto e adattarmi ad essa, mi ci è voluto un po’ di tempo. Ma a fine stagione avevo un feeling migliore e voglio ritrovarlo quest’anno“.

Franco Morbidelli a caccia del podio


A Valencia ha chiuso al 10° posto, ma dal prossimo test in Malesia avrà a disposizione una nuova moto con le ultime innovazioni e, si spera, una maggiore velocità di punta che potrebbe aiutare l’allievo della VR46 Riders Academy di Valentino Rossi. “Sto cercando il riscatto. Adesso tutto riparte da zero e tutto è possibile“. Il 2022 è archiviato, da subito dovrà dare l’assalto al podio che manca dal maggio 2021 a Jerez.

Sarà fondamentale iniziare bene la preseason, trovare la giusta confidenza con la nuova YZR-M1. E poi fare i conti con il nuovo format delle gare sprint: “Non so cosa succederà, dovremo fare una gara per scoprirlo“, ha sottolineato il pilota italo-brasiliano. “Penso che aggiungere un’altra gara (al fine settimana) sarà importante, vedremo cosa succede. Sarà anche emozionante per i fan, che vedranno un’altra gara ogni weekend“.

Durante questo inverno non si è concesso nessuna vacanza particolare, è rimasto con gli amici e i familiari, anticipando la preparazione. Consapevole che sarà un anno decisivo per il suo futuro in MotoGP: “Non sono andato da nessuna parte in vacanza. Volevo passare un po’ di tempo a casa… È importante riposare, staccare un po’ la spina dalle motociclette… A mente fresca sono pronto ad attaccare… e fare un altro passo“.