Dal web cinese “scappa” una foto della piccola di casa Harley-Davidson sviluppata per i mercati emergenti e in collaborazione con Qianjiang.

Questa operazione per chi comincia ad avere qualche capello bianco non deve risultare innovativa. E’ un qualcosa già fatto a cavallo degli anni Sessanta e Settanta con l’italiana Aermacchi per servire i mercati asiatici.

Ora l’operazione è stata replicata con il colosso cinese già proprietario di Benelli. E in effetti la struttura della moto è presa pari pari dalla Benelli 302 con sovrastrutture specifiche molto simili a quelle presentate con il bozzetto durante il piano di sviluppo.

Le linee sono prettamente ispirate alla XR 1200 R ritirata dal commercio nel 2011 mentre il nome è un chiaro rimando ad un’altra icona del mondo Harley, la 883. Vediamo se l’operazione riesce a portare un po’ di ossigeno nelle casse della casa di Milwaukee così da finanziare i progetti del piano “More Roads to Harley Davidson”.

Il nome 338 è stato coniato dalla stampa cinese, la moto potrebbe avere cilindrata maggiore, probabilmente 353 centimetri cubici.

Le immagini utilizzate nell’articolo sono state prese dal filmato pubblicato sul canale Youtube di Motorcycle TV. Di seguito il link al video:

Il progetto di una piccola Harley-Davidson attualmente sembra non essere più in standby. Si tratterebbe di un modello per espandere la gamma verso il basso e per ampliare il bacino di vendite ed appassionati su scala mondiale. Le conferme sull’arrivo di questa baby Harley-Davidson si avranno quasi certamente entro la fine dell’anno. La nuova due ruote dovrebbe poi essere pronta per ma metà del 2021. L’accordo tra Harley-Davidson e Qianjiang, costruttore cinese di motocicli, porterà così un brand dal DNA americano nel paese asiatico.

Inizialmente questo modello potrebbe essere lanciato nei mercati dei paesi emergenti come India e Cina. Poi sapremo anche se questa due ruote sarà pronta anche per l’Europa. Continuate a seguirci.