Con il nuovo restyling 2020 la Mercedes Benz Classe E aggiorna il look mettendosi al passo con il resto della gamma. L’ammodernamento delle linee vale per quasi tutte le versioni tra cui la berlina tradizionale, la station wagon (anche in variante all-terrain) fino ad arrivare anche alla più sportiva AMG E 53. Ci sarà da aspettare ancora per la coupé e la cabriolet.

In chiave estetica la nuova Mercedes Benz Classe E si sviluppa rendendo ancora più dinamiche le sue linee. Questo è frutto del lavoro fatto sul paraurti anteriore e posteriore che sono stati ridisegnati appositamente. Quanto riguarda i gruppi ottici non ci sono molte novità, in quanto cambiano certo dal modello pre-restyling, ma sono quelli che stiamo già vedendo sugli ultimi modelli della Casa Tedesca. I fari, interamente a LED, sono di serie, mentre optional sono i Multibeam LED. Design più marcato per la versione All-Terrain che ispira il proprio stile a quello dei Suv. Questo si denota maggiormente dai parafanghi verniciati.

La dotazione degli interni è tra le più ricche e pregiate del mercato. Saliti a bordo si è subito colpiti dalla coppia di schermi digitali da 10,25″ che possono diventare da 12,3″ su richiesta o a seconda della versione. Il tutto è gestito dall’ormai noto sistema MBUX che può lavorare anche sotto i nostri comandi vocali grazie al Voicetronic di serie. Questa volta ci sarà inoltre la possibilità di modificare il menù di selezione dei comandi in modo da organizzarlo come più ci aggrada.

Non solo tecnologia all’avanguardia ma anche molto comfort. I sedili sono stati rivisti e sfruttano un sistema adattivo che regola la posizione di guida in base alla statura indicata al veicolo, mentre il pacchetto Energizing include attuatori nello schienale e nei cuscini, che effettuano micro movimenti continui per migliorare la postura.

La Mercedes Benz Classe E si evolve anche dal punto di vista dei powertrain mettendo focalizzandosi sulle soluzioni elettrificate. La gamma comprende sette varianti plug-in hybrid benzina e diesel, tra le quali spicca il quattro cilindri con sistema ISG di seconda generazione con impianto a 48 Volt e cambio 9G-Tronic. I benzina offrono potenze che vanno dai 156 ai 367 CV, mentre i diesel variano da 160 a 330 CV. Tra questi risaltano i 6 cilindri in linea di ultima generazione, al debutto sulla Classe E. Nessun dato specifico di ogni versione è stato ancora fornito.

Capitolo a parte per la top di gamma AMG E 53 4Matic+. La vettura adotta il propulsore 6 cilindri da 3.0 litri biturbo che eroga 435 CV e 520 Nm ed è dotato di sistema ibrido EQ Boost a 48 Volt da 22 CV e 250 Nm. La trasmissione Speedshift TCT AMG a nove marce è abbinata alla trazione integrale 4Matic+ Performance AMG con ripartizione variabile della coppia. Questo mix di soluzioni meccaniche si traducono in prestazioni che permettono alla vettura di toccare i 100 km/h da fermo in 4,5 secondi, 4,6 per la wagon, mentre la velocità massima è autolimitata a 250 o 270 km/h in base ai pacchetti opzionali.

La caratterizzazione estetica AMG include il kit aerodinamico, i cerchi da 19″ e i terminali di scarico rotondi. Per gli interni propongono finiture esclusive, sedili sportivi e una grafica dedicata dell’Mbux con il menu AMG. Sono disponibili poi diverse modalità di guida tra cui, Slippery, Comfort, Sport, Sport+ e Individual. Adottando il pacchetto Dynamic Plus, opzionale, è possibile infine accedere al programma Race con Drift Mode.