La Mercedes Classe E è una super berlina di lusso, quasi una limousine per dimensioni, giunta alla quinta generazione, denominata serie W213. L’auto è in vendita dal 2016, dopo che ha fatto il suo debutto ufficiale al salone di Detroit di quell’anno. Motori.news ha provato la versione station wagon top di gamma Premium Plus motorizzata con il 2.0 litri da 184 CV, ecco come è andata.

LINEA E DIMENSIONI

L’ultima versione della Mercedes Classe E è stata addolcita nel design. Le linee sono più morbide ed hanno diversi aspetti in comune sia con la più piccola Classe C che con la mastodontica Classe S. Avendo avuto a disposizione l’allestimento top di gamma Premium Plus, possiamo dire che questa Mercedes Classe E è diventata un oggetto davvero pregiato, che faceva girare la testa a molti per strada. Il merito va al pacchetto sportivo AMG ed agli enormi cerchi AMG da 20 pollici, optional da 900 €. Insomma nell’aspetto questa Mercedes non lascia nulla al caso. Le dimensioni sono quelle di una famigliare da record. La lunghezza è di ben 493 cm, con una larghezza di 185 cm ed un passo di 294 cm. Praticamente tra le ruote anteriori e quelle posteriori ci sta più di una Smart ForTwo!! Attenzione, però alla guida in città, i quasi 5 metri di lunghezza possono essere una scomodità con il traffico d’oggi. Ottima la capacità di carico pari a 640 litri, un primato per la categoria, paragonabile solo ad alcuni grandi suv. Insomma i viaggi in famiglia in piena comodità e senza dover sacrificare nulla sono di casa. La massa di questa Mercedes Classe E supera di poco i 1.700 kg, ben supportati da un elastico propulsore a benzina con 184 CV. Il serbatoio della benzina ha una capacità di 60 litri.

PRESTAZIONI E CONSUMI

La Mercedes Classe E 200 monta un “piccolo” motore da 2.0 litri turbo da 184 CV. Diciamo piccolo perchè sino ad una quindicina di anni fa queste vetture raramente ospitavano sotto al cofano propulsori inferiori ai 3.0 litri di cilindrata. Ma il downsizing ha colpito anche le auto di grandi dimensioni, la cosa non ci ha comunque minimamente preoccupati. Il propulsore turbo da 2.0 litri sviluppa 184 CV, ma è la coppia di 300 Nm a soli 1.200 giri che ci ha lasciati piacevolmente sorpresi. Questa Mercedes Classe E si fa trovare pronta in ogni situazione. Il cambio, un nuovissimo automatico a controllo elettronico, con possibile utilizzo manuale sequenziale, a 9 rapporti gestisce al meglio il propulsore a tutti i regimi. La trazione è posteriore, un po’ scomoda sui fondi scivolosi o quando si devono percorrere strade in salita o con condizioni di aderenza basse. La scodata è dietro l’angolo, nonostante i dispositivi elettronici intervengano in maniera egregia. Purtroppo questa versione non è disponibile a trazione integrale. La velocità massima di questa Mercedes Classe E 200 sw è di 240 km/h con uno scatto da 0 a 100 in 8,1 secondi. Bene si sono comportati i freni, così come la tenuta di strada, precisa e diretta anche in curva. I consumi si sono dimostrati buoni. Non siamo su una vettura a gasolio, ma i 14 km/litro siamo riusciti a tenerli sempre con una guida tranquilla.

COMFORT ED OPTIONAL

Tutto in questa Mercedes classe E è curato nei minimi dettagli. L’abitacolo, i tessuti, i vani porta oggetti, la plancia ed i rivestimenti fanno di questa vettura una vera auto premium. La Mercedes Classe E 200 sw Premium Plus costa 66.930 €. La possibilità di personalizzazioni è davvero immensa. Si possono arrivare a scegliere il legno dei rivestimenti della plancia, il colore della pelle, l’impianto audio Burmester da 1.450 W ed addirittura il porta bandiera (roba da vetture presidenziali). Anche su questa che è la motorizzazione d’attacco della Mercedes classe E, il prezzo può lievitare sino a circa 100 mila euro equipaggiandola di tutto punto. Peccato che alcuni dispositivi di sicurezza di ausilio alla guida come il Lane Tracking Package ed il Lane Keep Assist e Blind Spot Assist (sistemi di uscita involontaria di corsia ed il con il controllo dell’angolo cieco) siano disponibili solo a pagamento (poco più di 400 €). La Mercedes Classe E la consigliamo a chi vuole viaggiare (e può permetterselo) nel lusso più assoluto con un’infinità di servizi e di possibilità di rendere unica quest’auto. Anche la gamma motorizzazioni è ben ampia, chi può spendere ha davvero l’imbarazzo della scelta.

PREGI

Finiture da auto di rappresentanza

Possibilità infinite di personalizzazione

Motore elastico e sempre pronto

DIFETTI

Auto a trazione posteriore, divertente, ma scomoda in certe situazioni

Sistemi come quello contro l’uscita involontaria di corsia ed il con il controllo dell’angolo cieco sono disponibili solo a pagamento

Dimensioni ingombranti per le nostre città