MotoGP: dal settebello di Rossi all’urlo di Petrucci, gli eroi del Mugello

Verso il Mugello, sede di GP emozionanti. Con protagonisti Valentino Rossi, Max Biaggi, fino al più recente Petrucci: rivediamo gli eroi italiani. 

rossi-biaggi-capirossi-mugello-motogp
Biaggi, Rossi e Capirossi, Mugello 2005 – MotoriNews

Da lunedì prossimo si entra nella settimana di uno dei Gran Premi più attesi dell’anno. Il mitico Autodromo Internazionale del Mugello ha ospitato tantissimi eventi del Motomondiale. Molti di questi sono rimasti nella mente e nel cuore dei tifosi, che non hanno dimenticato in particolare i propri eroi. Nell’era MotoGP ci sono stati soprattutto tre italiani che hanno saputo accendere la grande passione delle due ruote. Campionissimi ormai ritirati: i nomi di Valentino Rossi, Max Biaggi e Loris Capirossi non hanno bisogno di ulteriori spiegazioni. Ma ci sono stati anche due nomi più recenti capaci di far battere il cuore tra le colline toscane. Andiamo con ordine.

Settebello Rossi

Il Dottore è tutt’ora imbattuto come numero di vittorie personali sul tracciato del Mugello. Dal 2002 al 2008 è stato solo lui il re d’Italia su questo emozionante circuito. Certo però non ha avuto vita facile: Valentino Rossi infatti se l’è dovuta vedere con agguerritissimi rivali nel corso degli anni per allungare il suo record. Nel primo anno Max Biaggi gli fa vedere i sorci verdi, nel 2003 si aggiunge al duo anche Loris Capirossi, per un podio da sogno tutto azzurro. La battaglia più leggendaria però sarà nel 2005, con addirittura quattro protagonisti italiani. Ai tre citati si aggiunge un super Marco Melandri, sarebbe servito un altro gradino sul podio per omaggiarli tutti… Anche l’anno dopo è doppietta con Rossi e ‘Capirex’, per finire con altri due sigilli del #46 di Tavullia. Meno combattuti, ma sempre storici.

marquez-dovizioso-petrucci-mugello-2019
Una curva per tre, Mugello 2019 – MotoriNews

Ducati da sogno

Dopo Rossi, serviranno le Rosse per tornare a far battere il cuore degli italiani. Nel GP d’Italia 2017 Andrea Dovizioso è tutt’altro che in sintonia con la sua Desmosedici. Oltre al fatto che la notte è finito KO per intossicazione alimentare. Ma la magia del Mugello ha fatto il resto: ‘Desmodovi’ è impeccabile, ecco una splendida vittoria! Due anni dopo i fan italiani assisteranno ad un’altra corsa indimenticabile, protagonisti Marc Marquez, Dovizioso e Danilo Petrucci. L’ultimo giro entra nella storia: lo spagnolo va largo, ‘Dovi’ si infila, ma c’è ancora spazio. Petrucci vede l’occasione e piazza il numero da maestro: entra in curva all’interno e li beffa entrambi! Una prima vittoria mondiale sudata e presa di forza, dal sapore delle lacrime sgorgate sotto il casco durante il giro d’onore. Al Mugello, ‘Petrux’ è entrato nella storia.