MotoGP: Miguel Oliveira mago della pioggia, il messaggio profetico di KTM

Miguel Oliveira perfetto a Buriram, in linea con la profezia KTM. Trionfo però amaro, vista la separazione a fine anno… 

ktm-oliveira-profezia-buriram-motogp
KTM e quel messaggio per Oliveira – MotoriNews

Abbiamo un nuovo signore delle piogge in MotoGP. Poca visibilità, tanta acqua in pista, le peggiori condizioni del weekend? Nessun problema se ti chiami Miguel Oliveira e guidi una KTM. Il complesso GP di Thailandia ci ha detto proprio questo, oltre a mostrarci una sorta di replica della seconda tappa di stagione in Indonesia. Il diluvio arrivato prima della corsa, una situazione capace di far emergere l’unico portoghese presente nel Mondiale. Una vittoria amara, visto che a fine anno questo binomio si separerà… Curiosamente, un successo arrivato dopo un messaggio profetico, pubblicato ben prima dell’inizio della gara.

KTM, sfera di cristallo

Non si può davvero dire che siano mancate le sorprese in Thailandia. Dopo due giorni di cielo sereno e pista totalmente asciutta, ecco che la pioggia ha deciso di rovinare tutti i piani proprio nella giornata di gara. La situazione è peggiorata drasticamente una volta conclusa la gara Moto3 e poco prima della corsa Moto2. I ragazzi della classe intermedia sono partiti lo stesso, ma è stata un’impresa arrivare a metà GP… Il diluvio non s’è fermato, la partenza della MotoGP quindi è stata a lungo posticipata. In questo lasso di tempo però, KTM aveva già scrutato la sua sfera di cristallo e lanciato il suo pronostico.

“Potenziale Thai GP bagnato in arrivo”, in allegato la foto di Miguel Oliveira. L’immagine risale nientemeno che al Gran Premio in Indonesia. Secondo round del 2022, un fortissimo acquazzone e piloti MotoGP in azione tra le acque del tracciato di Mandalika. Condizioni in cui emerge appunto il portoghese, che regala a KTM la prima vittoria stagionale. Il marchio di Mattinghofen era pronto quindi per una replica, e Miguel Oliveira ha rispettato alla perfezione la profezia.

Una vittoria amara

Siamo ormai quasi alla fine, è tempo di bilanci e KTM purtroppo non ha molto per cui sorridere. Tante difficoltà, piloti che provano a fare gli straordinari, ma spesso senza successo. E tre ragazzi su quattro lasceranno la casa austriaca a fine campionato, tra loro anche Miguel Oliveira. Non ha brillato, anzi spesso ha chiuso dietro ad un più costante Brad Binder, ma proprio lui ha portato le uniche due vittorie dell’anno a Mattinghofen! Salvando così un magro bilancio stagionale, mitigato solo dai podi del collega sudafricano. Una domenica esaltante per la truppa KTM, che ha dato il via ad una festa scatenata al Buriram. Ma appunto, l’anno prossimo le due parti prenderanno strade diverse… Siamo sicuri che non se ne pentiranno?