Quale sarà il futuro destinato al marchio Fiat? In una famosa canzone di Lucio Battisti si diceva “lo scopriremo solo vivendo“. In effetti non c’è frase più appropriata in questo momento che precede la rivelazione del piano industriale di Stellantis per tutti i marchi che gravitano sotto la sua egida.

Prendendo spunto da quanto pubblicato dall’autorevole sito Passione Auto Italiane, vediamo quali suv e modelli potrebbero arrivare in Casa Fiat nel corso dei prossimi 4 anni. Ribadiamo che si tratta solamente di ipotesi. Per conoscere la realt. dovremo aspettare tra gli 8 ed i 15 mesi circa.

Come è noto Fiat, insieme a Citroen è stata etichettata come brand Core del gruppo. Cioà nel corso dei prossimi anni la gamma di modelli a listino andrà ad ampliarsi offrendo prodotti nei principali segmenti (A, B, C, D) di vendita, con auto di fascia media, leggermente meno “ambiziosi” delle cugine Peugeot ed Opel.

Dei nuovi arrivi del 2021 ne abbiamo già parlato poco tempo fa in un nostro servizio. Vedremo negli anni a venire cosa aspettarci in Casa Fiat. L’immagine di copertina è stata presa dal profilo Behance di Kleber Silva:

https://www.behance.net/gallery/117603327/Fiat-Toro-SUV-Coupe

Nel 2022 probabilmente vedremo già i primi frutti del piano industriale di Stellantis. Come primo arrivo si ipotizza un ritorno in forze nel segmento B, vero tallone d’Achille nella gamma odierna del marchio. Le prime indiziate potrebbero essere l’erede della Fiat Punto ed un pari crossover di lunghezza inferiore ai 420 cm, basato sulla Opel Mokka.

Questi due prodotti potrebbero entrare a listino tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023 per ridare un forte impeto alle vendite.

Nel 2023 potrebbe essere la volta buona per la nuova generazione della Fiat Panda. Se la Punto rimarrà al di sopra dei 4 metri, la piccola citycar potrebbe crescere sino ad arrivare a ridosso del segmento B con una lunghezza di circa 390-395 cm. Sarà una vettura spaziosa, piuttosto economica e pensata per le città. Magari anche elettrica.

Ancora non è invece chiaro se il progetto Fiat Centoventi sarà portato avanti. Con Stellantis il segmento A potrebbe essere almeno temporaneamente “chiuso” ed un’elettrica low cost di piccole dimensioni potrebbe essere ancora in forse. Unica possibilità di vederla è quella che Stellantis voglia lanciare una vera avversaria della Dacia Spring. Non se ne parlerà comunque prima di fine 2023.

Tra il 2023 ed il 2024 potrebbe essere la volta buona per la seconda generazione della Fiat 500X che dovrebbe rimanere suv di segmento B, con dimensioni attorno ai 430 cm.

Nel 2024 dovrebbe andare in pensione la Fiat Tipo. Al suo posto potrebbe essere lanciato un suv di segmento C con dimensioni di circa 445-450 cm.

Infine per il 2025 si ipotizza il ritorno della Casa torinese nel campo dei D-suv con una vettura capace di ospitare fino a 7 persone e lunghezza attorno ai 470 cm.