L’Alfa Romeo Duetto è stato un celebre modello sportivo prodotto dalla casa di Arese a partire dal 1966 sino al 1994. Sono quattro le generazioni dell’auto lanciate in quasi 30 anni di carriera con oltre 124 mila esemplari venduti. L’auto ha acquistato notorietà alla fine degli anni ’60 con il film “Il Laureato” interpretato da Dustin Hoffman.

Le sportive della Casa del Biscione hanno sempre riscosso un enorme successo, merito della loro linea e delle motorizzazioni potenti. Oltre all’Alfa Romeo Duetto, ricordiamo anche le celebri GTV, Montreal, Brera, 4C, etc. Nomi che hanno fatto la storia delll’automobilismo nel passato e nel presente. Ora il futuro appare un po’ incerto sotto questo punto di vista.

Con l’addio della 4C dai mercati mondiali rimane un pesante vuoto nel listino di un brand che, da sempre, ha riscosso successo grazie alle sue vetture ad alte prestazioni. Nei prossimi anni vedremo se qualcosa in Casa Alfa Romeo cambierà grazie al piano di sviluppo industriele del gruppo Stellantis, che verrà prospettato dopo la metà del 2021.

Certo c’è da dire che un’auto sportiva come potrebbe essere l’Alfa Roomeo Duetto non risolleverebbe le sorti del marchio. Si tratterebbe di un modello di nicchia che comunque darebbe lustro al brand. Nell’articolo proponiamo i render di un’ipotetica Alfa Romeo Duetto immaginata in chiave moderna dal designer Tommmaso D’Amico. Di seguito il video preso dal suo canale Youtube:

Ad oggi, lo ricordiamo, non vi è alcun progetto di sviluppo di una nuova Alfa Romeo Duetto o di una sportiva con il logo dellla Casa di Arese. La tanto attesa Alfa Romeo 6C è “rinata” sotto l’egida di Casa Maserati, con il neonato modello MC20.

A quanto pare i prosimi passi di rinascita di Alfa Romeo saranno votati alla crescita in termini di vendite, con modelli strategici da posizionare nei segmenti vincenti (B, C e D) e con nuovi suv in rampa di lancio.

L’Alfa Romeo Duetto rimarrà dunque un sogno se le cose non cambieranno. Tommaso D’Amico l’ha immaginata con un potente motore Firefly T4 sotto al cofano. La potenza di 150 CV unita ad una massa di circa 1.100 kg potrebbero garantire all’ipotetica sportiva una velocità massima vicina ai 230 km/h. Inoltre in FCA hanno anche lo stesso motore con un output di 180 CV.

Con questi 30 CV in più l’Alfa Romeo Duetto potrebbe toccare i 240 km/h con scatto da 0 a 100 in circa 6,5 secondi. La linea rimane fedele ai canoni della sua antenata con quella coda tronca che tanta celebrità le ha regalato neglli anni. Il prezzo, ovviamente inventato, potrebbe partire da circa 30-32 mila euro. Vedremo mai questo modello? Difficile per ora dirlo con certezza, anche se il no va per la maggiore. In ogni caso vedremo se nei prossimi anni Alfa Romeo ci riserverà delle sorprese.