Con il 2020 termina la decennale carriera della segmento C Alfa Romeo Giulietta. Un modello che ha riscosso un discreto successo nell’ultimo decennio, specie nei primi anni della sua vita e sopratturro in Italia. La produzione dell’auto terminerà definitivamente nel mese di novembre. Lo stabilimento di Cassino lascerà infatti il posto alla Maserati Grecale, il cui ebutto dovrebbe essee fissato entro la fine del 2021.

Le vendite dell’Alfa Romeo Giulietta sono arrivate vicino alle 420 mila unità negli anni che vanno dal 2010 (anno del debutto) al 2019. Con il forte calo del 2020 non si toccherà comunque quota 450 mila. I dati di commercilaizzazione ritraggono una carriera a luci ed embre per la vettura. Un boom iniziale nel 2011, seguito da una stabilizzazione tra il 2013 ed il 2016. Poi la pesante crisi con il modello che ha iniziato a sentire il peso degli anni ed ha perso terreno con le avversarie.

Vendite in Europa dell’Alfa Romeo Giulietta (fonte Carsalesbase)

Se facciamo un confronto tra la Giulietta e la regina del segmento C, ovvero la Volkswagen Golf, balza agli occhi un dato. Senza contare le vendite in Europa (sempre tra quota 450 e 550 mila la Golf, contro le 40-50 mila della Giulietta), è incredibile il fatto che quando la Giulietta è nata, si doveva “scontrare” con la Golf 6. Oggi che la Giulietta sta andando in pensione, siamo arrivati alla Golf 8. Insomma 3 generazioni contro una.

Stando alle ultime informazioni, potrebbe esserci un clamoroso ritorno della media italiana nei prossimi anni. Le immagini presentate nell’articolo sono dei render presi dal filmato Youtube di damor 85:

Il nuovo CEO di Stellantis, Carlos Tavares, è stato colpito in maniera positva dalla Giulietta. Per cui, avendo anche la Casa del Biscione un passato prestigioso nel segmento delle berline sportive, la Giulietta potrebbe ritornare a listino nei prossimi anni. Quando? Sicuramente non a breve. Il 2021 ed il 2022 saranno totalmente destinati ai due nuovi suv in programma (la Tonale ed il b-suv Brennero/Milano).

Successivamente, con la Giulia sempre in dubbio, causa vendite poco soddisfacenti, Alfa Romeo potrebbe ridare vita alla Giulietta. Il possibile debutto quindi potrebbe essere fissato tra il 2023 ed il 2024.

Il progetto, se effettivamente andrà in porto, potrebbe ricevere tecnologia francese, rimanendo con un design fedele ai canoni stilistici del brand. La nuova Alfa Romeo Giulietta potrebbe arrivare anche in versione totalmente elettrica. La trazione sarà anteriore (e forse integrale) ed i motori arriveranno a superare i 350 CV nella versione top di gamma. Ad oggi non ci sono altre notizie a riguardo, se non quella diuna concreta possibilità di rinascita. Continuate a seguirci.