Sarà in vendita dai primi mesi del 2022 la nuova maxi berlina con look da crossover Citroen C5. Si tratta della terza generazione dell’auto, che si differenzierà per stile rispetto alle precedenti più convenzionali. Prosegue infatti la tendenza di Citroen di differenziare i suoi modelli rispetto alle cugine Peugeot ed Opel più tradizionali.

La nuova Citroen C5 sarà infatti un misto tra berlina a tre volumi e crossover, con qualche tocco da shooting brake. La volontà è appunto quella di proporre un prodotto alternativo e diverso rispetto alla Peugeot 508 ed all’Opel Insignia. Con Stellantis Citroen avrà il ruolo che spetterà anche a Fiat di occupare i segmenti medi (a livello di prezzo) di mercato. Citroen in più cercherà di differenziarsi con linee fuori dagli schemi.

Le immagini utilizzate nell’articolo sono dei render presi dalla pagina Behance di Kleber Silva,

https://www.behance.net/gallery/111692153/Citroen-C5-2022

e dal filmato Youtube di Jazdy Pròbne:

L’auto probabilmente sarà presentata ad inizio autunno 2021. Difficilmente la vedremo, come si era ipotizzato tempo fa, al salone di Shanghai del prossimo mese di aprile.

CARATTERISTICHE DELLA NUOVA CITROEN C5

L’auto sarà progettata sulla piattaforma EMP2, appositamente rivisitata per consentire il lancio di un’auto dal passo davvero importante. La nuova Citroen C5 sarà lunga probabilmente attorno ai 485 cm con un passo vicino ai 2,85 metri. Spazio a bordo in abbondanza per 5 persone e bagagliaio da circa 550 litri.

Il design, rialzato in stile crossover, come è oggi sulla nuova Citroen C4, prevederà fanali anteriori con forma a V che si spinge verso la calandra centrale. La linea della carrozzeria sarà alta con superficie vetrata meno ampia rispetto alle tradizionali berline. Posteriore con coda leggermente troncata e lunotto poco inclinato quasi a richiamare una wagon.

MOTORI PREVISTI

Basandosi sulla piattaforma EMP2, la Citroen C5 non sarà lanciata in una versione full electric. Molte,invece, saranno le varianti ibride plug-in che, quasi certamente, sostituiranno del tutto i motori a gasolio. Questi ultimi potrebbero fare capolino solo inizialmente con un 1.5 Blue HDi da 130 CV, per poi andare definitivamente in pensione.

A benzina avremo il 1.2 PureTech da 131 CV e da 155 CV. Poi avremo la versione ibrida plug-in da 225 CV (1.6 turbo a benzina da 181 CV + motore elettrico da 109 CV, alloggiato nella scatola del cambio automatico a otto marce). In un secondo momento ne verrà lanciata una seconda meno potente da circa 180 CV, basata sempre su un 1.6 da cierca 135 CV abbinato alla stessa unità elettrica da 109 CV.

A listino avremo anche la versione ricaricabile da 300 CV dotata di due motori a batteria e di trazione integrale. Sulla nuova Citroen C5 probabilmente verrà detto addio anche alle trasmissioni manuali. I prezzi partiranno da circa 33-34 mila euro.