Con l’arrivo della Dacia Spring si è aperta l’era dell’elettrificazione anche per il marchio Dacia. Un processo che continuerà nei prossimi anni ed andrà ad interessare tutti i modelli del brand. Ovviamente non tutte le nuove vetture di Dacia saranno full electric. Anzi probabilmente la Spring rimarrà un caso isolato almento sino al 2025 e potrebbe essere affiancata da un secondo crossover interamente a batteria solo negli anni successivi, ma ancora non è certo.

Detto ciò è ormai certo che tutte le Dacia del futuro otterranno quanto meno la tecnologia micro ibrida. Unica eccezione potrebbe essere la Dacia Duster restyling 2021, la cui presentazione dovrebbe avvenire il prossimo mese di aprile. Il pianale di questo modello (piattaforma B0) infatti non consente l’elettrificazione. Per cui la Duster con qualche tipo di batterie la dovremo aspettare sino al 2024.

Arriverà poi una Dacia Duster completamente elettrica? Almeno sino a tutto il 2025 non vedremo Duster full electric. L’elettrificazione garantirà versioni micro ibride ed ibride, ma non completamente a batterie, per due motivi.

Per prima cosa, per consentire di rimanere competitivi sul mercato (Dacia è imbattibile in quanto a prezzi), la futura Duster non dovrà sforare i 28-30 mila euro di prezzo di listino. Il secondo aspetto riguarderebbe la potenza. Lanciare un suv di segmento C dai costi bassi significherebbe doverlo depotenziare al punto di renderlo poco appetibile.

La Duster è infatti un’auto da famiglia, adatta anche ai lunghi viaggi, grazie all’autonomia elevata. Lanciare un C suv da 70-80 CV per contenere il prezzo, causerebbe una crisi di vendite, almeno per questa versione. La Spring può permettersi soli 45 CV, ma perchè è stata ideata come vettura prettamente da città.

Le immagini riportate nell’articolo ritraggono un render di una futura ed ipotetica Dacia Duster full electric. Si tratta di un progetto curato dal designer Me Liviu. Inseriamo il link da cui abbiamo preso le foto:

https://www.behance.net/gallery/99774057/Electrified-Duster

Il design proposto è innovativo, ma presenta i tratti tipici del brand. La mascherina anteriore è piena e presenta il logo al centro. Le dimensioni sembrano maggiori rispetto ad oggi, quasi vicine ai 450 cm. Le luci a LED ed i vistosi cerchi in lega danno al progetto un look grintoso. Una tale Dacia Duster elettrica ad oggi non è in progetto, ma chissà verso che direzione si evolverà il mercato nella seconda parte del decennio.