La seconda generazione della Dacia Sandero, la segmento B low cost del marchio romeno di proprietà Renault, è attesa per l’inizio del 2020. La presentazione ufficiale potrebbe avvenire in occasione del salone dell’auto di Ginevra il prossimo mese di marzo. Il successivo debutto ufficiale per il pubblico dovrebbe essere fissato per i mesi di maggio-giugno 2020.

L’immagine utilizzata in copertina non è ufficiale, ma riproduce a grandi linee come dovrebbe essere la versione definitiva della nuova Dacia Sandero. La foto è un render preso dal video pubblicato sulla pagina Youtube di Rincón Práctico. Ecco il link al filmato:

Passiamo alle ultime informazioni tecniche che abbiamo a riguardo della nuova Dacia Sandero. La piattaforma utilizzata sarà quella della Renault Clio, vale a dire la CMF-B. La lunghezza della nuova compatta romena sarà leggermente superiore alla riuscitissima francese e dovrebbe attestarsi attorno ai 410-412 cm. A beneficiarne saranno abitabilità interna (il passo aumenterà leggermente sino a circa 2,6 metri) e la capacità del bagagliaio di circa 400 litri.

Sulla nuova Dacia Sandero arriveranno propulsori di ultimissima generazione, a benzina, gasolio e GPL. Più avanti dovrebbe debuttare anche la variante ibrida.  A benzina avremo il 1.0 a tre cilindri, sia aspirato che turbo. Partiremo dagli aspirati 1.0 SCe da 65 CV, per poi salire alla versione da 75 CV. Il turbo 1.0 TCe avrà 100 CV e sarà probabilmente la motorizzazione più richiesta sul nostro mercato. Più su di potenza ci attendiamo anche un 1.3 TCe da 115 CV.

Per la versione bi-fuel a GPL della nuova Dacia Sandero dovrebbe arrivare l’inedito 1.0 da 100 CV. A gasolio ci sarà di sicuro il 1.5 Blue dCi da 85 CV (forse da 95 CV) e molto probabilmente anche nella versione da 115 CV. Più che l’arrivo della variante ibrida della Clio con 130 CV e basata sul 1.6 aspirato a benzina ci aspettiamo l’introduzione dell’ibrido leggero, con sistema a 12 V, sui propulsori a benzina. Questa sarà la scelta migliore nell’ottica de un contenimento del prezzo finale, cavalo di battaglia del marchio Dacia. Non si esclude comunque l’arrivo di una versione ibrida convenzionale con una potenza leggermente inferiore a quella della Clio, magari attorno ai 110-115 CV.

Per gli interni segnaliamo sicuramente un miglioramento della qualità costruttiva che rimarrà comunque di fattura economica. Avremo fanali Full LED negli allestimenti di punta. Un nuovo sistema di infotainment Easy Link con schermo da circa 8 pollici. Migliore sarà anche la dotazione in termini di sicurezza con l’introduzione della frenata automatica d’emergenza e del cruise control adattivo. Avremo inoltre il monitoraggio di angolo cieco e delle linee che delimitano la corsia di marcia su richiesta.

Sempre nel 2020, ma più in là nei mesi ci attendiamo anche l’arrivo della Sandero Stepway, versione con look da crossover della compatta. Immutate le motorizzazioni. La nuova Dacia Sandero avrà un prezzo d’attacco di circa 8.500-9.000 nella versione d’attacco a benzina.